QR code per la pagina originale

Il giorno di Microsoft Security Essential

Oggi è il giorno di Microsoft Security Essential, l'antivirus gratuito sviluppato da Microsoft per Windows XP, Windows Vista e Windows 7. L'antivirus sarà rilasciato nelle prossime ore e promette una protezione in real-time di alta qualità

,

Microsoft Security Essential è in arrivo. Questione di ore: un comunicato Microsoft ne ha ufficializzato il rilascio per il 29 Settembre, indicando però una homepage di download che all’atto della pubblicazione di questo articolo è ancora priva di link diretto all’installer. Microsoft Security Essentials è il servizio anti-malware sviluppato da Microsoft in seguito all’esperienza oneCare: si basa su di un servizio gratuito, e funge da complemento nella gestione della sicurezza del proprio pc.

UPDATE
Il download è ora disponibile qui.

«I consumatori ci hanno detto che vogliono un software per la protezione in real-time, ma sappiamo che molti di essi non hanno la possibilità di pagare per averne uno, e quindi rimangono senza protezione. Con Microsoft Security Essential», ha spiegato Amy Barzdukas, general manager per la sicurezza dei consumatori Microsoft, »gli utenti possono avere una protezione di alta qualità, facile da ottenere e facile da utilizzare». Per poter avere l’antivirus sul proprio pc sarà sufficiente dimostrare la genuinità dell’installazione del sistema operativo e scaricare l’installer gratuito. «Microsoft spera di incoraggiare una più estesa adozione delle protezioni antivirus tra l’utenza consumer, il che si tramuterebbe in una accresciuta sicurezza dell’intero ecosistema Windows».

Microsoft Security Essential (da tempo disponibile in beta release sul canale download di HTML.it) può essere installato su Windows XP SP2 o SP3, Windows Vista e Windows 7. Il download sarà accessibile momentaneamente in 19 paesi in tutto il mondo, tra i quali figura peraltro anche l’Italia. Il download sarà sbloccato entro le prossime ore sul sito microsoft.com/security_essentials. Minime le risorse hardware richieste, il che non andrà ad intaccare né memoria né performance del pc.

Dopo le difficoltà incontrate con la soluzione oneCare, Microsoft ha infatti compiuto una virata decisa per camminare fianco a fianco con le soluzioni antivirus tradizionali (contro le quali si era messa in relativa concorrenza) ed oggi le due funzioni sembrano essere complementari e di mutua fecondazione. Anche IDC premia la scelta del gruppo: «Microsoft è concentrata su ciò che trattiene gli utenti dall’utilizzare antivirus aggiornati, soprattutto nei mercati emergenti dove è prevalente la crescita del malware. Con Microsoft Security Essential, Microsoft aiuta a ridurre alcune delle barriere che trattengono i consumatori dall’utilizzare gli antivirus».

Microsoft Security Essential

Nella propria approfondita analisi Paul Thurrott ha elogiato in modo particolare la semplicità del prodotto: leggero, snello, rapido. Rispetto a oneCare c’è tutta una serie di tagli a funzioni che rendevano l’antivirus troppo simile a quelli tradizionali. Oggi con un installer di pochi MB sarà possibile avere una protezione attiva e qualitativa, in grado di far leva sulle informazioni raccolte dai laboratori Microsoft su milioni di pc che scaricano le patch mensilmente ed in grado, soprattutto, di agire a livello di kernel. Secondo l’ultimo AV-test il software Microsoft risulta aver riconosciuto e segnalato il 97.7% dei malware proposto, risultato in linea con le performance dei migliori antivirus sul mercato.

Date le caratteristiche del software v’è da ipotizzare una rapida moltiplicazione dei download e delle installazioni, il che non potrà che giovare in modo repentino sulla sicurezza dell’intero comparto Windows. Per Microsoft trattasi di un’occasione importante per ridurre, quantomeno, la percezione dei Pc come un mondo fatto di insidie legate a doppio filo all’ecosistema informatico di Redmond.

Update
Una importante nota è indicata nelle pagine del supporto Microsoft: «è necessario disinstallare tutte le altre applicazioni antivirus residenti in memoria prima di installare Microsoft Security Essentials. Una applicazione antivirus residente in memoria è un’applicazione che si avvia quando si accende il computer, e rimane attiva fino a quando non si spegne il computer stesso. Applicazioni come Norton, McAffee, AVG Free sono tutte applicazioni antivirus residenti in memoria. Altre applicazioni, come la versione gratuita di Spybot e Adaware non sono residenti in memoria, in quanto vengono eseguite manualmente quando l’utente vuole effettuare una scansione, e poi vengono chiuse quando la scansione è completa. Questi applicazioni antivirus possono rimanere sul sistema ma la scansione non deve essere eseguita con il Microsoft Security Essentials monitoraggio in tempo reale attivato».

Notizie su: