QR code per la pagina originale

Nasce CaPT: il tracker CC del Pirate Party canadese

,

CaPT è il nome del torrent tracker appena inaugurato dal partito canadese Pirate Party, con l’intenzione di promuovere e diffondere liberamente la cultura e l’informazione in rete, dimostrando che il binomio P2P e illegalità appartiene ormai al passato.

Si tratta di un’iniziativa rivolta soprattutto a quegli artisti che decidono di distribuire le proprie creazioni attraverso le varie tipologie di licenze Creative Commons, così che queste possano raggiungere un ampio bacino di utenti senza incorrere in ingenti investimenti monetari per la loro promozione.

Gli artisti possono sfruttare i sistemi di file sharing per pubblicizzare la propria attività e farsi conoscere dal pubblico. Il nostro obiettivo è quello di fornire uno strumento fatto su misura per le loro esigenze.

Così Jake Daynes, portavoce del movimento nato inizialmente nel 2006 in Svezia, ha spiegato l’idea che sta alla base del progetto.

Il tracker, già attivo, necessita però di qualche modifica e miglioramento per poter raggiungere gli obbiettivi preposti. Uno dei limiti attualmente presenti, per esempio, riguarda l’esigenza di inviare un’email allo staff affinché l’opera possa essere condivisa, generando così tempi di attesa per l’upload che di certo non giovano all’iniziativa.

Notizie su: