QR code per la pagina originale

Square Enix racconta Final Fantasy XIV

Nuovi dettagli su Final Fantasy XIV emergono dagli sviluppatori

,

Il sito giapponese Game Watch ha realizzato, nel corso del Tokyo Games Show 2009, un’intervista a Hiromichi Tanaka e Nobuaki Komoto, rispettivamente producer e director di Final Fantasy XIV, il nuovo MMORPG di Square Enix in arrivo il prossimo anno.

Nel corso dell’intervista, sono emersi dettagli e novità sul mondo e sul funzionamento di Final Fantasy XIV: innanzitutto, all’inizio dell’avventura, ogni giocatore dovrà scegliere a quale città appartenere, così come già accade in Final Fantasy XI.

Il trailer mostrato al TGS2009 presentava la città portuale di Limsa-Lominsa, solo uno dei molti insediamenti urbani di Eorzea.

Nel gioco ci saranno classi come i Crafter ed i Gatherer, i quali potranno sviluppare le loro skill senza necessariamente combattere; il giocatore potrà così decidere che tipo di vita virtuale condurre.

Per quanto riguarda il sistema di combattimento, ci saranno gli attacchi combinati con i compagni di gruppo ma in maniera differente da Final Fantasy XI. Anche i mostri potranno attaccare in gruppo, adottando strategie più o meno intelligenti.

La possibilità di estrarre o rinfoderare le armi influenzerà ora il gameplay, rendendo possibili attacchi precipitosi o fughe più veloci. Inoltre, come già era stato affermato in passato, il mondo sarà seamless, ossia senza confini e senza caricamento tra una zona e l’altra e tra le città ed i territori circostanti. Le battaglie quindi potranno quindi avvenire entro le mura cittadine, qualora un giocatore venisse aggredito ed inseguito da un avversario fino all’interno di un centro abitato.

Le ultime battute dell’intervista sono state dedicate alla spiegazione del funzionamento della fase beta. Le varie beta saranno suddivise in vari periodi: da poche ore fino a 24, a seconda dell’esigenza. Vi sarà poi una open beta verso il termine dei lavori.

Notizie su: