QR code per la pagina originale

Il ricordo di Mahatma Gandhi nell’anniversario della nascita

,

Un logo con il volto di Mahatma Gandhi al posto della “G”, è questo il ricordo dedicato alla figura della guida spirituale indiana (il nome completo è Mohandas Karamchand Gandhi, mentre Mahatma è un nome sanscrito conferitogli in seguito che significa “grande anima”) che Google presenta oggi nella propria home page.

L’occasione è l’anniversario della nascita del grande politico, nato proprio il 2 ottobre 1869 a Porbandar, in India. Una data che nel paese del sud-est asiatico rappresenta un giorno di festa nazionale, essendo dedicato al ricordo della persona che viene definita “Padre della nazione”, ma va detto che tale data è stata dichiarata anche la “Giornata internazionale della nonviolenza” da parte delle Nazioni Unite.

Gandhi è famoso in tutto il mondo per la cosiddetta “disobbedienza civile”, una forma di ribellione al potere, chiamata “satyagraha“, che ha il pregio di essere convinta e forte e al tempo stesso attuata senza far ricorso alcuno alla violenza.

Altro punto fondamentale dell’opera politico-sociale di Gandhi è la ricerca di una completa indipendenza dell’India dai soprusi e dallo sfruttamento attuato dai colonizzatori britannici, soprattutto a danno delle fasce più deboli e più umili della popolazione indiana.

È forte in questi anni (siamo nel primo ventennio del ‘900) la lotta civile con i rappresentanti del governo britannico, un insieme di proteste e repressioni (culminate con l’arrestro dello stesso Gandhi) che sconvolgono il paese asiatico ma che alla fine, alcuni decenni dopo (siamo nel 1847), portano alla dichiarazione dell’indipendenza dell’India.

Mahatma Gandhi viene assassinato un anno dopo davanti alla sue due nipoti. L’esperienza di vita semplice e gli insegnamenti riguardo la lotta pacifica (celebri ad esempio sono i digiuni che per Gandhi avevano il duplice scopo di elevazione spirituale e di protesta politica) alla povertà, ai soprusi e allo sfruttamento sono rimasti per molti anni e hanno influenzato il pensiero e l’opera politica di moltissimi personaggi anche al di fuori dell’Asia.

Notizie su: