QR code per la pagina originale

Mariah Carey, primo live per piccoli schermi

,

Svoltosi l’11 e il 12 settembre, lo show “Mariah Carey Live In Las Vegas” è stato il primo evento musicale ad essere trasmesso in simultanea anche per dispositivi mobili, oltre che attraverso i tradizionali mezzi di diffusione. Acquistando un biglietto virtuale dal costo di 9.99 dollari, a partire dal 10 ottobre è stato possibile ricevere il video dell’evento, riproducibile sia su PC che su smartphone.

La piattaforma di distribuzione utilizzata è quella di iViago, che promette supporto a più di 200 diversi paesi. Purtroppo non sono riuscito a trovare una lista dei telefoni in grado di visualizzare il videoclip, anche se è possibile accedere ad una breve demo sul sito mobile e verificare in autonomia la compatibilità del proprio device.

Come esplicitamente chiarito nelle FAQ, il videoclip può essere visualizzato una sola volta e su un solo terminale, anche se è possibile metterlo in pausa durante la riproduzione oppure scaricarlo per vederlo in un secondo momento. Non può essere riavvolto e, una volta arrivati alla fine, occorre pagare nuovamente il ticket per visualizzarlo di nuovo.

A proposito di ticket, il pagamento viene effettuato tramite PayPal, che offre quindi il pieno supporto anche da mobile. Una scelta comunque discutibile, dato che da una parte semplifica di molto l’operatività, dall’altra però esclude dall’acquisto tutti i “normali” possessori di carta di credito.

Si potrebbe anche dissentire sul fatto che il prezzo del biglietto virtuale è identico per entrambe le versioni del concerto, mobile e desktop, che presteranno di sicuro una differente qualità, e sul fatto che 10 dollari non sono poi pochini per vedere un concerto sul minuscolo schermo di un telefono. C’è però da lodare il tentativo fatto. Tentativo che apre la porta a scenari dove gli attori saranno nuove forme di Web TV, ma stavolta per mobile, e una notevole mole di traffico dati generato, con guadagni anche degli operatori, che non dovranno sobbarcarsi anche l’onere della pubblicazione e distribuzione dei contenuti.

Notizie su: