QR code per la pagina originale

Microsoft “regala” 777 copie di Windows 7

,

Microsoft continua nella sua attività promozionale legata al lancio, ormai prossimo, del suo nuovo sistema operativo Windows 7.

Così, non paghi di aver deciso di regalare una copia del nuovo software a chi organizzava un party a tema, ecco che dalle parti di Redmond ne hanno inventato un’altra: regalare 777 copie di Windows 7 ad alcuni utenti olandesi.

I potenziali destinatari di questo regalo sono gli abitanti di Zevenhuizen, un paese olandese scelto a quanto pare per il nome che, tradotto, corrisponde a “Sette case”, tanto quanto basta per far dire a Microsoft, sul sito ufficiale dell’iniziativa, che “nessuno ha più diritto a provare Windows 7 degli abitanti di questo paese”.

Il nesso sembra essere quindi una correlazione del tipo “7 finestre (la traduzione del nome Windows 7) per 7 case”, una piccola curiosità che consentirà ai residenti di Zevenhuizen di poter avere in regalo un bel quantitativo di copie di Windows 7 Ultimate.

Per poter accedere al regalo tuttavia si dovranno rispettare alcuni requisiti, tra cui ci sarà quello che richiede all’utente di essere in possesso di un PC con Windows installato come sistema principale.

Dopo ciò, gli interessati potranno fare richiesta direttamente sul sito ufficiale e i più fortunati avranno a disposizione diverse modalità per poter ottenere la loro copia, tra cui la possibilità che un tecnico Microsoft venga ad installare tutto quanto direttamente a casa.

Tralasciando quindi le facili battute di chi magari penserà che Microsoft si è messa a regalare i propri software pur di mantenere i propri utenti, va comunque sottolineata quest’altra curiosa iniziativa legata a Windows 7 anche se, purtroppo, non riguarderà l’Italia.

In fondo però resta comunque il dubbio se tra le diverse migliaia di paesini d’Italia ce ne sia qualcuno che richiama Windows 7 nel nome: se ne conoscete qualcuno forse fareste bene a segnalarlo alla filiale italiana del colosso del software, chissà che non ci scappi qualche copia gratuita, d’altronde di questi tempi non sembra un’impresa così difficile…

Notizie su: