QR code per la pagina originale

Brunetta: 2 Mega di banda larga per tutti

,

Il ministro della Pubblica Amministrazione e dell’Innovazione, Renato Brunetta, intende davvero eliminare il digital divide che, purtroppo, caratterizza l’Italia. Il ministro, infatti, s’impegnerà a garantire 2 Mega di banda larga per tutti i cittadini.

Questo il buon proposito per il nuovo anno che Brunetta ha dichiarato di voler assolutamente realizzare nel 2010. Seguendo l’esempio di quanto avvenuto in Finlandia, dove la banda larga è diventato un diritto di tutti, il Ministro ha fatto la sua promessa durante la trasmissione radiofonica “Il Brunetta della Domenica“, programma che lo vede appunto protagonista su RTL 102.5.

Una questione delicata e importante perché il nostro Paese è ben lontano dagli esempi nord europei: in Italia, 7,8 milioni di persone, pari al 12% della popolazione, non usufruiscono di accesso alla Rete a banda larga. Secondo Brunetta, infatti, l’accesso a Internet consentirebbe uno scambio di informazioni snello e veloce che avrebbe come effetto anche quello di portare ad un cambiamento nella burocrazia.

Una spesa di 1,47 miliardi, che entro il 2012 permetterà di concludere completamente il progetto, già approvato e discusso con il viceministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani. Già nel prossimo anno, però, l’introduzione di 1 Mega di banda larga consentirà di fare un salto di qualità e di garantire un nuova modalità di interazione tra cittadini e Pubblica Amministrazione.

Un progetto ambizioso e importante che consentirebbe all’Italia di scalare la classifica CISCO dei Paesi analizzati per quantità di banda messa a disposizione dei cittadini, dove per ora si posiziona trentottesima su sessantasei nazioni.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni
  • 19/10/2009 alle 08:07 #146969
    19/10/2009 alle 08:59 #202074

    Lucio stefano
    Participant

    Gentile sig. Ministro,
    non dimentichi che ci sono i paesini di montagna dove la fibra ottica non arriva.

    20/10/2009 alle 07:16 #202075

    Francesco
    Participant

    direi che si tratta della solita notizia del… sono anni che la smenano con sta storia, io da 4 anni non ho ancora visto nulla e il mio paese è l’unico di tutta la provincia di ferrara dove l’adsl non è ancora arrivata…

    20/10/2009 alle 08:55 #202076

    Che dire…
    Purtroppo è davvero vergognosa la situazione italiana. Sono tantissimi i paesini non raggiunti dall’ADSL e trovo inconcepibile anche che non ci sia ancora la possibilità, nei centri più grandi, di usufruire delll’accesso a Internet gratuitamente e via wi-fi, cosa che è diffusa già da molto negli altri Paesi. ogni volta però che leggo notizie del genere spero davvero che sia la volta buona…staremo a vedere…

    20/10/2009 alle 14:45 #202077

    Roberto
    Participant

    io quest’anno, per disperazione, ho sottoscritto un contratto da circa 30 euro al mese (!!!!!)una connessione wi-fi da 512 kb, dato che era l’unica alternativa ai 56 kb analogici. il bello è che 2 anni fa ho sottoscritto un abbonamento adsl con telecom via web, a cui poi non è stato dato seguito, perchè…. l’adsl non c’è! i paesi limitrofi invece ce l’hanno. ho scritto mail a 2 ministri delle telecomunicazioni e al presidente della commissione europea, rivendicando il diritto di avere gli stessi diritti degli altri cittadini. niente. cittadini di serie a, b e anche c. vedremo come andrà stavolta, ma…..

  • Ci sono altri 15 commenti. Leggili nelle Discussioni di Webnews.