QR code per la pagina originale

BootCamp supporterà Windows 7 entro la fine dell’anno

,

Con una nota tecnica apparsa su questa pagina del sito dedicato al supporto tecnico, Apple fa sapere di essere al lavoro per supportare ufficialmente e completamente l’installazione di Windows 7 su Mac attraverso BootCamp. In arrivo un aggiornamento software e un nuovo bundle di driver, per molti ma non per tutti.

BootCamp, il software che semplifica l’installazione dei sistemi operativi Microsoft sui Mac con processore Intel, verrà presto migliorato e reso ufficialmente compatibile col neonato Windows 7 entro la fine di quest’anno. Purtroppo al momento non esiste una data definitiva per il rilascio, ma in compenso è già consultabile la lista dei Mac su cui l’installazione di Windows 7 non è ufficialmente supportata.

L’elenco è tristemente corposo e comprende:

  • Mac (17?, inizio 2006);
  • iMac (17?, fine 2006);
  • iMac (20?, inizio 2006);
  • iMac (20?, fine 2006);
  • MacBook Pro (15?, inizio 2006);
  • MacBook Pro (17?, fine 2006);
  • MacBook Pro (15?, fine 2006);
  • MacBook Pro (17?, inizio 2006);
  • Mac Pro (metà 2006, Intel Xeon Dual-core 2.66GHz o 3GHz).

Non serve disperare, comunque. Pur in assenza dell’ufficialità da parte di Cupertino, è possibile già ora procedere all’installazione della nuova versione di Windows.

La procedura è davvero alla portata di chiunque e peraltro ben documentata sul Web. In alternativa, è possibile procedere con la virtualizzazione, tanto con prodotti gratuiti (VirtualBox) che con corrispettivi a pagamento, come Parallels o VMWare Fusion. Agli utenti la scelta.

Notizie su: