QR code per la pagina originale

UE: via libera alla banda larga su GSM

,

L’Unione Europea ha varato nuove misure che consentono ai telefoni 3G l’utilizzo delle frequenze GSM, aprendo così la strada ad una nuova generazione di servizi mobili in Europa. Queste nuove misure dell’UE garantiranno una maggiore concorrenza sul mercato europeo delle telecomunicazioni.

Inoltre, sarà favorita l’introduzione di servizi a banda larga senza fili, uno dei motori della ripresa economica secondo la ricetta studiata dall’Unione Europea. A loro volta, anche gli operatori nella fornitura di servizi paneuropei più rapidi, come l’Internet mobile, accanto ai servizi GSM attualmente disponibili saranno favoriti da queste nuove misure.

La decisione intrapresa dall’UE modernizza la direttiva GSM del 1987 ed è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’UE, divenendo in tal modo parte del diritto comunitario. Tali direttive dovranno essere ora applicate anche in tutti i 27 Stati membri dell’Unione.

Le nuove norme consentono inoltre di adattare più facilmente l’attribuzione delle frequenze radio nella banda dei 900 MHz per consentire anche l’applicazione delle nuove tecnologie a banda larga ad alta velocità di quarta generazione. Gli apparecchi attuali continueranno a funzionare senza problemi ma potranno utilizzare queste nuove tecnologie per accedere a servizi a banda larga ad alta velocità.

Notizie su: