QR code per la pagina originale

Per Jeff Bezos è tempo di Aviary

Insieme a Spark Capital, Jeff Bezos ha confermato il proprio interesse nella startup Aviary dando vita a un nuovo investimento da 7 milioni di dollari. La società offre una serie di servizi cloud e social per la realizzazione di file multimediali

,

La startup Aviary specializzata nella realizzazione di soluzioni software online ha da poco ricevuto una nuova iniezione di fondi da parte di Jeff Bezos. Insieme a Spark Capital, il fondatore e CEO di Amazon ha rafforzato i propri investimenti nella società con una nuova cifra intorno ai 7 milioni di dollari. L’iniziativa conferma il particolare interesse di Bezos nei confronti della promettente startup destinata, secondo alcuni osservatori, a mettersi in diretta concorrenza con i servizi online offerti da Adobe.

Aviary offre una serie di applicativi accessibili direttamente online per effettuare photo-editing, gestire i temi grafici dei siti web, realizzare filmati e modificare file audio. Per poter essere utilizzati, alcuni applicativi richiedono l’installazione di una specifica estensione per Firefox e offrono una valida serie di opzioni avanzate per la gestione dei contenuti multimediali. Il potale integra, inoltre, numerose funzionalità tipiche dei social network per consentire agli iscritti di condividere i propri progetti e i file realizzati direttamente online all’interno dello stesso Aviary. Una caratteristica molto gradita dagli utenti e ancora scarsamente implementata in soluzioni analoghe realizzate dalla concorrenza.

La conferma sul nuovo investimento è giunta direttamente dal quartier generale della società: «Aviary Inc., società all’avanguardia nella creazione di una suite di applicazioni cloud, ha confermato di aver ricevuto 7 milioni di dollari di investimenti da parte di Spark Capital, con la partecipazione di alcuni investitori, inclusa Bezos Expeditions, la società di investimenti di Jeff Bezos. Con la propria suite per la creazione e l’editing di prodotti digitali disponibile come servizio online, Aviary offre una soluzione semplice e a basso costo per gli autori di qualsiasi genere – dal graphic design all’editing audio – per esprimere il loro talento creativo e confrontarsi nel fiorente comparto del mercato per i beni digitali. Oltre all’investimento, Mo Koyfman di Spark Capital si unirà al consiglio di amministrazione di Aviary.

Nonostante sia online da poco tempo, Aviary ha già raccolto un discreto successo in Rete grazie all’ampia gamma di servizi offerti e alle funzioni social. Le funzionalità gratuite si sono ormai affermate tra i frequentatori del portale, mentre stentano ancora a decollare le opzioni avanzate offerte a pagamento. Gli account pro costano al menomento circa 25 dollari all’anno e offrono maggiori possibilità per la gestione dei propri file e per avviare la realizzazione in forma privata e collaborativa di una creazione digitale con altri utenti. Le iscrizioni a pagamento offrono, inoltre, la possibilità di consultare tutorial avanzati, storage illimitato per i file e l’amministrazione di specifici gruppi per confrontarsi sulle creazioni realizzate direttamente online.

Secondo numerosi osservatori, Aviary potrebbe avere presto le carte in regola per drenare considerevoli quantità di utenti ad Adobe, specialmente sul fronte di alcuni servizi online come Photoshop.com. La nuova iniezione di fondi e il particolare interesse da parte di Jeff Bezos dovrebbero consentire al sito web di implementare ulteriormente la propria offerta e di accrescere rapidamente il proprio bacino di utenti.

Notizie su: