QR code per la pagina originale

Google presenta Android 2.0

Google ha annunciato le novità che verranno introdotte all'interno di Android 2.0. Varie le migliorie apportate rispetto alla versione precedente, con novità a livello di contatti, di accelerazione hardware, di gestione delle email e di sincronizzazione

,

Il video è stato diramato da poche ore dal blog Android Developer e descrive le potenzialità della versione 2.0 del sistema operativo Android. Varie le novità preannunciate da Google nella nuova release:

«Account multipli possono essere aggiunti a un device per la sincronizzazione di email e contatti, ivi inclusi gli account Exchange»; gli sviluppatori possono messere a punto altri tipi di sincronizzazione per ulteriori fonti di dati; tramite “Quick Contact” è possibile accedere direttamente ai vari canali comunicativi disponibili cliccando semplicemente la foto di un contatto. A livello di email viene aggiunto il supporto ad Exchange oltre alla “inbox combinata” che permette di monitorare più account email dalla stessa pagina. Introdotta, inoltre, una funzionalità di ricerca estesa per tutti gli SMS e gli MMS salvati sul dispositivo.

Varie le novità relative alla videocamera, alla quale viene aggiunto il supporto per l’eventuale flash incorporato nel device, zoom digitale, bilanciamento del bianco ed altri effetti. Introdotta altresì una nuova tastiera virtuale con la quale velocizzare la digitazione da touchscreen. Secondo quanto indicato, infine, si promette una miglior accelerazione hardware grazie ad una architettura grafica riveduta e corretta.

Schermate di Android 2.0

Schermate di Android 2.0

Browser migliorato, supporto per HTML5 ed interfaccia grafica migliorata completano il quadro delle nuove funzionalità relative alle capacità di navigazione sul Web da parte dei dispositivi utilizzanti il nuovo sistema operativo di Mountain View.

Con il rilascio di Android 2.0, Google mette a disposizione degli sviluppatori tanto la documentazione relativa alle nuove API, quanto le indicazioni relative alle differenze rispetto alla versione antecedente.

Il tutto viene presentato a poche ore dall’arrivo sul mercato di Motorola Droid, l’ennesimo anti-iPhone che giungerà sul mercato per portare nelle mani di Google e Verizon quel che oggi è nelle mani di Apple ed AT&T.

Notizie su: