QR code per la pagina originale

I Griffin troppo osé per Microsoft

,

I Griffin? Troppo osé e poco consoni al brand Windows”. Pare proprio questo, sinteticamente, il motivo che ha portato Microsoft ad annullare l’accordo che avrebbe visto il colosso del software come sponsor in relazione al lancio di Windows 7 in una puntata speciale della celebre serie TV animata in onda sulla rete americana FOX.

Secondo quanto riportato da alcuni siti, pare che il motivo della rinuncia sia dovuto al modo in cui alcune questioni di delicato valore sociale e politico vengano spesso trattate dai personaggi creati da Seth MacFarlane.

Nel caso specifico a infastidire la società di Redmond sembra siano state alcune battute legate ai sordi, all’Olocausto, agli incesti, all’igiene femminile e vari altri, tematiche delicate che sono state trattate con il solito stile sprezzante e “politicamente scorretto” tipico della serie americana, così scorretto al punto da aver fatto propendere i vertici Microsoft per l’annullamento della partnership di sponsorizzazione.

La decisione è stata presa dopo che, la scorsa settimana, un responsabile di Redmond ha preso parte alla registrazione dello special che avrebbe dovuto avere ad oggetto la promozione di Windows 7, è stato lì che alcune battute dei personaggi in questione hanno lasciato perplessi gli uomini Microsoft, per i quali le frasi e il linguaggio “colorito” solitamente usati dai Griffin non è evidentemente quanto di meglio ci possa essere per presentare il nuovo arrivato nella famiglia Windows.

Le motivazioni della decisione, che ha fatto discutere un po’ i fan della serie d’oltreoceano, sono state spiegate, abbastanza eloquentemente, da un portavoce della società:

Inizialmente avevamo scelto di partecipare allo show di Seth sulla base del suo tipo di pubblico e dell’umorismo creativo dei Griffin. Dopo aver visionato una versione preliminare dello show è stato chiaro che i suoi contenuti non erano compatibili con il brand Windows.

La decisione è chiara e potremmo anche definirla condivisibile, dato che ogni società impiega molti soldi e molto lavoro sulla costruzione della propria immagine al punto che difficilmente ci si si può permettere di associare il proprio brand a contesti non in linea con i valori per cui si è lavorato.

A maggior ragione potrebbe farlo in questo momento Microsoft, la quale, dopo il flop di Vista, ha bisogno di trovare il più alto numero di consensi e di clienti possibili sul mercato, senza correre il minimo rischio di aprire polemiche di sorta con qualche categoria o gruppo di persone in particolare.

Ciò non toglie però che un dubbio sorga spontaneo: che i Griffin siano un prodotto “particolare” che fa uso di una certa ironia irriverente e per certi versi “controversa” è cosa risaputa, ma gli uomini di Ballmer quando hanno pianificato di sponsorizzare un programma così non sapevano a cosa rischiavano di andare incontro? Possibile che si siano ravveduti soltanto poco prima dello show?

Notizie su: