QR code per la pagina originale

LinkedIn cinguetta con Twitter

LinkedIn e Twitter lanciano una nuova serie di opzioni per sincronizzare i contenuti pubblicati dagli utenti. Lo status sul proprio profilo LinkedIn potrà essere aggiornato tramite un tweet, così come un nuovo status su LinkedIn sarà postato su Twitter

,

Condividere il proprio status e ottenere nuovi contatti e informazioni utili per il proprio lavoro attraverso Twitter. È questo il nuovo obiettivo di LinkedIn, che ha da poco stretto un accordo con la celebre piattaforma per il microblogging per integrare alcune funzionalità legate ai tweet nei profili del social network. Il sistema consentirà di inserire il proprio status su LinkedIn e di postarlo simultaneamente come messaggio su Twitter e viceversa, estendendo sensibilmente le possibilità di interazione per gli iscritti di entrambi i sistemi.

La nuova funzionalità sarà messa a disposizione degli utenti di LinkedIn nel corso dei prossimi giorni su scala globale. Per condividere un’idea, un link verso un particolare contenuto o per inviare una domanda ai propri follower direttamente da LinkedIn sarà sufficiente attivare l’opzione Twitter presente al di sotto del campo in cui inserire il testo del proprio status. Il profilo di LinkedIn consentirà inoltre di impostare l’account di Twitter da sincronizzare e di selezionare alcune opzioni per la privacy per rendere visibili o meno le informazioni agli altri utenti.

La celebre piattaforma per il microblogging offrirà una serie di opzioni aggiuntive per amministrare e gestire i tweet destinati a essere pubblicati anche su LinkedIn. Twitter consentirà di condividere indistintamente tutti i messaggi pubblicati oppure una selezione ristretta di tweet contenenti al loro interno la dicitura “#in”. Ciò dovrebbe consentire a ogni utente di condividere su LinkedIn solamente i messaggi legati alla propria vita professionale, escludendo i micropost maggiormente personali e non riconducibili alle attività solitamente svolte sul social network per la condivisione delle proprie esperienze lavorative.

Le novità da poco introdotte potrebbero consentire a LinkedIn di estendere ulteriormente il proprio bacino di utenti sfruttando la crescente fama di Twitter. I tweet potranno veicolare maggiori quantità di traffico verso il social network ed estenderanno la visibilità dei singoli profili. La recente integrazione dei messaggi pubblicati su Twitter in alcuni motori di ricerca come Bing potrebbe aumentare ulteriormente la possibilità di essere scovati su LinkedIn e di conseguenza di ricevere proposte o richieste per un potenziale impiego.

La strada verso l’integrazione dei servizi offerti da Twitter è stata percorsa con successo già da alcuni protagonisti “social” come MySpace, che da alcuni mesi offre un sistema di sincronizzazione per inserire i tweet direttamente dai propri profili o per aggiornare lo status degli stessi tramite il proprio account sulla celebre piattaforma per il microblogging. In tal senso, Twitter si sta sempre più configurando come una soluzione complementare ai servizi offerti dai principali social network e non come un concorrente da contrastare senza sconti. Il successo del sistema per i tweet si rivela positivo per quei portali sociali che ne integrano le funzionalità e consentono anche a Twitter di crescere e di farsi conoscere.

LinkedIn ha da poco raggiunto i 50 milioni di utenti e ha le potenzialità per crescere ancora. Il social network offre, infatti, una serie di funzionalità uniche nel loro genere e concentrate sui rapporti professionali e sulle opportunità per trovare un nuovo impiego. Tale condizione dovrebbe consentire al social network di non temere particolarmente la concorrenza e di implementare nuove soluzioni innovative per accrescere la propria fama, come dimostrato dal recente accordo raggiunto con Twitter.

Notizie su: