QR code per la pagina originale

Scaricare, installare e configurare eMule

,

eMule è un programma open source di condivisione file attualmente tra i più diffusi, per motivi legati alla semplicità di messa a punto, all’interfaccia amichevole, alla disponibilità in decine di lingue diverse e ai frequenti aggiornamenti.

È compatibile con la piattaforma Windows e per funzionare si appoggia ai network peer-to-peer eDonkey e Kad, basandosi cioè su un concetto paritetico dei computer connessi in rete, in opposizione a quello di client-server. Ciascun membro apporta in pratica un contributo analogo alle varie transazioni che avvengono nell’unità di tempo.

Tra le principali caratteristiche di eMule spicca il concetto del sistema di coda e crediti che aiuta gli utenti a ridurre i tempi di attesa durante la ricezione dei file, attraverso una sorta di promozione di coloro che effettuano upload nel network. Il controllo di corruzione durante il download aiuta ad ottenere file privi di errori, provvedendo a ripararli in caso di necessità.

La funzione di anteprima facilita la visione di filmati o l’apertura di archivi prima di averli completati. Vi è poi la possibilità di fissare priorità automatiche per ridurre l’attività di monitoraggio, potendo anche generare categorie di download. Il sistema di messaggi permette infine di inviare messaggi agli altri amici, grazie al sistema chat integrato.

Per installare eMule si può scaricare l’ultima versione, disponibile con un comodo installer. Dopo aver tolto dallo zip il file exe, una procedura guidata aiuta l’utente la fase di installazione. Viene inizialmente proposta la scelta della lingua e quella predefinita è l’Italiano.

Dopo aver accettato la licenza d’uso, occorre confermare i componenti da installare: “File del programma” e “Prendi i link eD2K” (quest’ultimo serve alla identificazione univoca dei file condivisi). Si può successivamente confermare la voce raccomandata “Specifica per utente”, che indica il tipo di condivisione con gli altri utenti.

Si può quindi confermare la cartella di destinazione, portando così rapidamente a termine la procedura. Al primo avvio, si apre il wizard di configurazione con una finestra di benvenuto. Viene richiesto il soprannome con cui si vuole apparire agli altri utenti (il predefinito è “http://emule-project.net”, specificando anche opzionalmente se eMule debba essere eseguito all’avvio di Windows e se debba automaticamente connettersi.

Si apre poi la finestra di gestione delle porte di comunicazione chiamate TCP e UDP e inizialmente conviene non modificarne i valori proposti. È comunque possibile verificare la presenza della connessione con il pulsante “Testa Porte“, anche se non appare sempre affidabile (in caso di esito negativo bisogna aprire le porte sul router o comunque gestire questa noia, la spiegazione sul come fare è presente su Download di HTML.it).

La finestra successiva riguarda la gestione delle priorità di download e upload e anche in questo caso si può lasciare la gestione al programma stesso. La finestra sicurezza consente di abilitare l’offuscamento, se si dovessero riscontrare restrizioni nel collegamento.

Si possono infine confermare le reti eD2K e Kad, permettendo al programma di connettersi ai server più velocemente con un’apposita casella di controllo. Per contro aumenta l’eventualità di ricevere falsi ID bassi, che potrebbero causare difficoltà di collegamento con i server disponibili. Si ha dunque completata la procedura guidata di configurazione e si può cliccare il tasto “Fine”.

Nell’ultima schermata che appare resta da indicare il sistema operativo in uso, il numero di download simultanei, che si può lasciare a “1-5”, e il tipo di linea dati (ADSL/altro) posseduta in termini di capacità. Se non si trovano i valori esatti di Kbit/s in download e upload, si può selezionare quella personalizzata e completare i due campi dedicati.

Notizie su: