QR code per la pagina originale

Primi passi in Second Life

,

Second Life è un mondo virtuale ideato da Linden Lab e completamente creato dai propri residenti. Le possibilità di questo metaverso in 3D sono praticamente infinite: incontri, piccoli business, creatività, arte, divertimento, progetti umanitari, e-learning e via dicendo. Ultimamente i media, soprattutto quelli italiani, insistono nel sottolineare come Second Life sia in dirittura d’arrivo. In realtà, testate giornalistiche internazionali quali Forbes, hanno sottolineato come il metaverso sia vivo e vegeto.

In questa breve guida, spiegheremo come iscriversi al servizio e i primi passi da effettuare una volta approdati alla vostra seconda vita.

Prima di iscriversi a Second Life, bisogna verificare che il computer in uso soddisfi dei precisi requisiti hardware. Visitiamo quindi la pagina dei “System Requirements” e accertiamoci che la nostra macchina sia compatibile. In genere, è consigliato utilizzare un computer dotato di scheda grafica ATI o nVidia recente e, non ultimo, di una quantità di RAM superiore a 1 GB. Nessun problema, invece, per il sistema operativo utilizzato: Second Life funziona indifferentemente su Windows, Mac e Linux.

Verificati i requisiti, procediamo all’iscrizione cliccando su “Join Now” nell’homepage del sito. A questo punto, inseriamo i nostri dati personali evitando di immettere dati di fantasia: fornire informazioni non veritiere potrebbe inficiare alcune operazioni all’interno del metaverso. Fatto questo, scegliamo un nome per il nostro avatar e clicchiamo su “Find Last Name“. In questo modo, attribuiremo al nostro avatar un cognome fra quelli proposti in lista. Questi cognomi cambiano di continuo, quindi riprovate ad effettuare la procedura qualora non fossero di vostro gradimento. Settiamo quindi la password.

Scelti i dati, proseguiamo scegliendo un look di base per il nostro avatar. Gli aspetti di default proposti non sono di certo al passo con i tempi della moda di Second Life, tuttavia sarà possibile modificarsi a piacere una volta effettuato l’accesso al mondo virtuale.

Stabiliamo, quindi, la nostra password, la domanda di sicurezza e forniamo il nostro indirizzo email. Controlliamo la posta in arrivo e attiviamo l’account appena creato. Fatto questo, procediamo al download e all’installazione del software ed effettuiamo il primo login. La prima volta che si accede a Second Life verrà proposto un tutorial per prendere familiarità con le funzioni base del programma.

Vi consigliamo di non saltare questo step: il client non è propriamente un software user-friendly e, inizialmente, può essere un po’ ostico da recepire. In genere, il primo accesso viene effettuato in una “Orientation Island“, ovvero un luogo preposto all’accoglimento dei nuovi arrivati. Qui potrete trovare alcuni residenti volontari, i “Mentor“, che saranno ben disposti a dissipare ogni vostro dubbio.

Infine, vale la pena ricordare come la valuta in uso nel metaverso, il Linden Dollar, sia reale: è possibile convertire euro in Linden e viceversa. Un euro vale approssimativamente 350 Linden Dollars. Tuttavia, non dovete cadere nell’errore di considerare Second Life una miniera d’oro: i guadagni, ad eccezione di alcuni rarissimi casi, sono davvero irrisori.

Notizie su: