QR code per la pagina originale

Ancora ritardi per il debutto dell’Archos 9

,

Avrebbe dovuto esordire sugli scaffali lo scorso 22 ottobre l’Archos 9, proprio come il sistema operativo Windows 7 di Microsoft, del quale equipaggia la versione Starter Edition.

Il dispositivo, le cui caratteristiche lo pongono a metà strada fra un tablet PC e un lettore multimediale con funzionalità avanzate, verrà spedito a coloro che ne hanno effettuato l’acquisto in preordine soltanto a partire da dicembre, mentre per il suo debutto nei negozi bisognerà attendere oltre, fino ai primi mesi del 2010.

Ad un prezzo fissato in 549 dollari (circa 370 euro), maggiore di quello inizialmente annunciato dal produttore, Archos 9 integra un processore Intel Atom Z510 da 1,1 GHz affiancato dal chip grafico Intel Poulsbo US15W, un display LED touchscreen retroilluminato da 8,9 pollici ottimo per la visualizzazione di filmati in alta definizione, 1 GB di memoria RAM, hard disk interno da 60 GB per lo storage dei contenuti, microfono, altoparlanti stereo, jack da 3,5 mm per gli auricolari, porte Ehernet e USB 2.0, webcam da 1.3 megapixel e moduli Bluetooth e WiFi.

La batteria, integrata in una scocca sottile ed elegante, garantisce circa cinque ore di autonomia. Le dimensioni complessive del dispositivo sono di 256x134x17 mm e il peso si attesta a 800 grammi, non proprio una piuma.

Come visibile da una delle immagini presenti nella galleria di seguito, Archos 9 viene dotato di un supporto in grado di posizionarlo a due differenti angolazioni, in base alla tipologia di impiego.

Notizie su: