QR code per la pagina originale

Il sito ufficiale di Splinter Cell: Conviction attaccato dagli hacker

Un vero attacco pirata o una scaltra mossa pubblicitaria?

,

Tom Clancy’s Splinter Cell  è una serie dal successo mondiale indiscutibile, che soffre attualmente di una leggera flessione dovuta a un periodo di assenza su console e PC, considerando che l’ultima iterazione risale al 2006.

Di recente, con il medesimo approccio stealth che la serie propone, alcuni hacker hanno introdotto dei file malware, dannosi per il computer, nel sito ufficiale dedicato a Splinter Cell: Conviction, prossimo episodio con protagonista il letale e silenzioso Sam Fisher.

La conferma di questo increscioso accadimento arriva dalla stessa Ubisoft mediante la pagina Twitter del publisher transalpino.

Visitando attualmente il sito ufficiale di Splinter Cell: Conviction, è possibile vedere un messaggio in lingua russa e un altro breve testo che rivendica l’attacco al sito da parte di un certo Vl@d69. All’interno del codice della pagina “hackerata”, però, appare un link a una foto in ASCII, ospitata all’interno del sito stesso, che riproduce uno scudo con un’aquila bicefala non riconducibile ad alcuna organizzazione nota.

Questo, unito al fatto che Ubisoft non ha fornito nessun’altra informazione sull’attacco né ha ancora provveduto a oscurare provvisoriamente il sito, potrebbe far pensare a una furba mossa pubblicitaria

Notizie su: