QR code per la pagina originale

Lo streaming video sbarca ufficialmente su iPhone

,

hanno scritto una vibrata mail di risentimento indirizzata direttamente a Steve Jobs. Risultato, entro 24 ore l’applicazione è entrata a far parte del catalogo di App Store.

E l’accaduto non può essere un caso, considerato che la nuova versione del client multiprotocollo Fring rilasciata giustappunto ieri ha ufficialmente lanciato il supporto alla video chat su iPhone, ma c’è di più. Qualora Cupertino decidesse di integrare una fotocamera frontale sul proprio telefono, Fring promette agli utenti la possibilità di effettuare chat video bidirezionali in mobilità, come già possibile su alcuni dispositivi Nokia.

Insomma, ora che l’accordo d’esclusiva con At&T sta per decadere (leggasi: ora che Apple non è più costretta a limitare artificialmente i consumi di banda in mobilità per non oberare la rete già satura di At&T), Apple sta lentamente ammorbidendo alcune delle restrizioni praticate sin’ora. È lecito quindi aspettarsi un’ondata di innovative applicazioni di questo tipo, e il bello è che siamo solo all’inizio.

Notizie su: