QR code per la pagina originale

Quanto vale online una foto di Berlusconi?

,

Verrà il giorno in cui si potrà cercare sui motori di ricerca un contenuto il cui prezzo sarà determinato da un apposito tag. Verrà un giorno in cui ogni singola informazione avrà un suo prezzo, e per usufruirne esisteranno strumenti appositi e prezzi ad hoc. E’ questa la teoria di Cristoph Keese (Axel Springer AG), nome che si inserisce nel contesto della costellazione di teoremi pro-Murdoch per una nuova dimensione a pagamento dell’editoria online. L’intervento parla di un “one-click marketplace”, qualcosa da svilupparsi eventualmente con Google per portare avanti una nuova piattaforma per l’acquisto dei contenuti.

Una cosa balza agli occhi nell’articolo: l’esempio adoperato.

Semplicemente, secondo Keese chiunque vorrebbe comprare una foto di Berlusconi mentre si rilassa in buona compagnia sul bordo di una piscina. E chiunque sarebbe disposto a pagare anche 5 euro per questo.

Volente o no, Berlusconi è diventato testimonial del filone pro-Rupert Murdoch per un progetto da svilupparsi con Google. Un bel paradosso.