QR code per la pagina originale

Nel 2009 venduti 1,2 miliardi di telefonini nel mondo

,

Chiuderà l’anno con una lieve flessione il mercato dei cellulari a livello mondiale, facendo registrare la vendita di 1,2 miliardi di cellulari nel 2009 con una flessione dello 0,67% rispetto allo scorso anno.

Il calo, comunque abbastanza contenuto soprattutto se si considera la crisi globale che ha frenato un po’ ovunque i consumi, è nettamente inferiore a quanto ipotizzato qualche tempo fa, cioè quando la società di ricerche Gartner, la stessa che oggi ha pubblicato i numeri ufficiali, stimava un calo pari al 3,7% nel 2009.

In controtendenza invece il trend degli smartphone, che rappresentano ora il 14% del mercato dei cellulari e che hanno visto migliorare la propria quota del 23,6% rispetto al 2008, mostrando la tendenza dei consumatori verso la scelta di apparecchi decisamente più completi e multifunzionali, utili soprattutto per la navigazione in Internet.

Va da sé pertanto che anche le stime per i prossimi anni relative a questi device siano positive, al punto che si parla di una crescita della loro quota di mercato che potrebbe arrivare al 38% nel 2013, una tendenza favorita anche dal ribasso dei prezzi medi, che secondo gli esperti dovrebbero vedere un calo del 3% nel prossimo anno.

Le previsioni sono certamente ottimistiche, anche se, proprio in tema di prezzi, rimane il dubbio legato alla possibilità che molti operatori di telefonia mobile potrebbero scegliere di associare a vari smartphone apposite tariffe flat per il trasferimento dati, aspetto che potrebbe portare ad un aumento del prezzo e ad un freno della domanda.

Per il prossimo anno il mercato dovrebbe vedere un aumento di vendite nei paesi cosiddetti emergenti, mentre quest’anno gli aumenti si sono registrati in Europa occidentale e nell’area dell’Asia, mentre si è registrato un calo negli altri continenti.

Notizie su: