QR code per la pagina originale

Google, è tutto pronto per Yelp

Google sarebbe pronto a firmare un assegno da 500 milioni di dollari per far proprio Yelp, servizio di raccolta recensioni attivo in USA e UK con oltre 8.5 milioni di recensioni già all'attivo. L'operazione porterebbe nuovi contenuti sul Favorite Places

,

Tutto è pronto: mancano i dettagli e l’annuncio. Google, secondo quanto trapelato nelle ultime ore, sarebbe ormai prossimo ad una nuova importante acquisizione valutata approssimativamente mezzo miliardo di dollari. Il gruppo nel mirino è Yelp e per la firma potrebbe essere questione di giorni.

Yelp è un servizio attivo negli USA e nel Regno Unito ove mette a disposizione degli utenti un punto di riferimento per la recensione dei locali nei quali passano il proprio tempo. Ristoranti, hotel, aziende sanitarie, real estate, scuole, servizi finanziari, centri per lo shopping, luoghi di culto ed altro ancora: agli utenti viene fornita una semplice interfaccia sulla quale indicare la propria esperienza ed il servizio dispone ormai di oltre 8 milioni di recensioni suddivise per categoria e per luogo, con tanto di voti, immagini e giudizi estesi.

L’interesse di Google per il servizio può essere duplice. Anzitutto trattasi di un brand di successo, le cui pagine potrebbero essere in seguito monetizzate grazie alle inserzioni pubblicitarie di propria gestione. Ma l’aspetto più interessante è nell’integrazione dei dati all’interno delle mappe di Google e nelle sinergie identificabili con il recente Google Favorite Places. Google potrebbe infatti utilizzare le proprie mappe ed i propri account per gestire in modo intelligente le recensioni apportate sul servizio, rendendolo uno standard in grado di imporsi sulla concorrenza e di potenziale grande utilità nell’ambito della ricerca in mobilità: portare i dati Yelp sul servizio di Mountain View, ed estendendo il tutto a livello internazionale, potrebbe determinare risultati importanti con un forte moltiplicatore sull’investimento (la monetizzazione deriverebbe dalla pubblicità ricavabile e da una potenziale “killer application” per la ricerca in mobilità.

Google Favorite Places

Google Favorite Places

Google Favorite Places si è segnalato per una interessante iniziativa consistente nell’invio di 100 mila codici a barre adesivi a vari locali inclusi nel database del servizio. Gli utenti, semplicemente puntando il barcode con il proprio cellulare, ne ottengono in cambio un link alla specifica pagina sul Favorite Places potendone ricavare recensioni complete prima ancora di entrare. Yelp conta milioni di attività già nel database, il che ben esplicita quanto l’acquisizione possa servire a Google per scalare rapidamente il settore.

Il gruppo è stato fondato nel 2004 e ad oggi ha raccolto circa 30 milioni di dollari di investimento per supportare la propria attività. L’azienda prevede entrate per 50 milioni di dollari nel 2010 ed è stata valutata nel 2008 circa 200 milioni. Google conta di chiudere l’operazione per 500 milioni, facendo propri gli asset Yelp con un sostanzioso premio sul valore che metterebbe fuori causa eventuali altri pretendenti alla scalata. Secondo Michael Arrington la trattativa ha ormai un buon 80% di possibilità di riuscita. Le parti in causa non hanno rilasciato commenti sul caso.

Notizie su: