QR code per la pagina originale

King of Platform 2009: ecco il miglior platform del 2009

GamesNation ha eletto il miglior platform del 2009

,

Quello dei platform è uno dei generi videoludici più longevi, nato all’inizio degli anni ’80 e capace di conquistare, nei decenni successivi, tanto le piattaforme domestiche quanto quelle da sala giochi. Dai primi titoli prodotti i passi in avanti effettuati sono giganteschi: non più sprite poco definiti, ma personaggi ed ambientazioni costruiti minuziosamente in 3D, gameplay evoluto in diverse direzioni e possibilità di affrontare le sfide proposte a fianco di altri giocatori.

Uno dei riconoscimenti dei GamesNation Award 2009 è destinato proprio a questa particolare ed immortale categoria: ecco i premiati.

LittleBigPlanet PSP (8,60)
Uno dei titoli PlayStation 3 più apprezzati del 2008 ha da poco fatto il suo debutto anche sulla console portatile di casa Sony. Media Molecule si è dimostrata in grado di riadattare ottimamente uno dei concept più originali degli ultimi anni, in cui l’elemento chiave è rappresentato dall’estro dei giocatori. Rispetto alla contropare per PS3, LittleBigPlanet PSP putroppo non integra la possibilità di affrontare sfide multiplayer e l’editor di livelli non è esente da pecche. Ciò nonostante si dimostra degno di essere eletto King of Platform 2009.

New Super Mario Bros. Wii (8,20)
Prendere un modello ormai consolidato dal tempo, renderlo attuale grazie ad un comparto tecnico rinfrescato e farcire con abbondanti dosi di gameplay basato sull’interazione con altri giocatori: questa la ricetta vincente di New Super Mario Bros. Wii, titolo con il quale Nintendo ha dimostrato di poter continuare a sfornare produzioni di grande successo pur restando fermamente fedele al suo stile anzi, facendo proprio leva sull’effetto nostalgia di chi anni fa si è trovato alle prese con tubi, funghi, stelle e monete da collezionare. Se giocato in compagnia, il divertimento è assicurato. L’unico difetto imputabile a New Super Mario Bros. Wii risiede nell’eccessiva difficoltà di alcuni livelli, che potrebbe mettere in crisi la pazienza dei meno esperti.

A Boy and His Blob (8,10)
Medaglia di bronzo per un titolo che forse avrebbe meritato più attenzione rispetto a quella ricevuta. La partnership fra WayForward Technologies e Majesco non è forse in grado di generare aspettative pari a quelle che vedono protagonisti altri publisher e software house, ma A Boy and His Blob ha dimostrato come sia possibile realizzare giochi originali anche senza suscitare troppo clamore, con una produzione capace di coniugare una bella grafica 2D, puzzle divertenti ed un’eccellente longevità.

In attesa di scoprire quali nuovi platform vedranno la luce nel 2010, siete d’accordo con le tre posizioni di questa classifica, oppure trovate ci sia da segnalare qualche assenza illustre?

Notizie su: