QR code per la pagina originale

Il 2009 di Microsoft

,

L’anno che sta per concludersi è stato, di fatto, uno dei più importanti della storia recente di Microsoft. Un anno, il 2009, durante il quale Microsoft ha dovuto riconquistare una fetta di utenza persa a causa di alcune politiche errate (leggi: Windows Vista e il motore di ricerca Live Search). Vediamo, insieme alle opinioni di Ina Fried di CNet, come è stato questo 2009 per Microsoft.

Recentemente Microsoft ha promesso una nuova versione di Windows e così è stato. Windows 7 è uscito ad ottobre e, novità, è pure piaciuto alle persone, tanto che in poco più di due mesi il nuovo sistema operativo ha già raggiunto e superato il 4% delle quote di mercato, molto meglio di quanto ha fatto Windows Vista.

Altrettanto importante è stato il lancio di Bing a maggio. Perché, sebbene Bing non sia stato un concorrente pericoloso per Google, ha dovuto comunque farsi carico del compito difficile di contrastare il gigante della ricerca e di rosicchiare qualche punto percentuale.

Ecco perché Microsoft, alla continua ricerca di maggiori quote di mercato, ha cercato degli accordi, giungendo finalmente alla firma di un accordo con Yahoo, dopo un anno di estenuanti trattative, per quella che si è dimostrata una vera e propria telenovela.

A tutto questo si aggiunga una nuova versione di Office, inizialmente conosciuta come Office 14, e successivamente battezzata come Office 2010. Office 2010, che uscirà a giugno, sarà caratterizzata da una maggiore integrazione con il Web e le applicazioni che interagiscono con Internet. La beta pubblica che Microsoft ha reso disponibile, è stata scaricata da oltre un milione di persone nelle prime due settimane.

Nel settore mobile, Windows sta soffrendo l’avanzata di dispositivi come iPhone e i nuovi telefonini equipaggiati con Google Android. Nonostante l’annuncio di Windows Mobile 6.5, in molti sono dell’idea che bisognerà aspettare Windows Mobile 7 per avere novità importanti.

L’ultima novità è il recente accordo con l’Unione Europea sul fronte del monopolio nel settore browser. Con l’introduzione della ballot scree sui sistemi Windows, gli utenti potranno finalmente scegliere quale browser installare senza essere obbligati da politiche commerciali ad usare Internet Explorer come prodotto principale.

Secondo voi cosa dobbiamo aspettarci nel 2010?

Notizie su: