QR code per la pagina originale

L’home entertainment sempre più verso il 3D

,

Il futuro dell’intrattenimento domestico è in tre dimensioni e una chiara dimostrazione si sta avendo con quanto presentato dai principali costruttori al CES 2010 in corso di svolgimento negli USA, dove colossi del calibro di Samsung e Panasonic hanno presentato le proprie offerte di pannelli LCD 3D e altre iniziative volte ad incentivare la diffusione di questa tecnologia.

A spingere il piede sull’acceleratore non sono infatti soltanto i produttori di pannelli, la spinta sull’incremento dell’offerta va infatti di pari passo con la volontà, sempre più convinta, di aumentare anche la produzione di contenuti fruibili in 3D, messa in mostra dal mondo del cinema e della TV.

La recente uscita al cinema, in versione in tre dimensioni, di blockbuster come Avatar di James Cameron, ha infatti riscosso un notevole successo presso il pubblico, apparso entusiasta di vivere le storie in una maniera molto coinvolgente e assolutamente realistica. Così, dalle sale di proiezione al salotto di casa, ecco che il 3D si propone come la tecnologia principe dei prossimi anni.

E proprio in collaborazione con i produttori di contenuti si è presentata al CES Samsung, la quale, nel presentare i nuovi pannelli LCD 3D di prossima introduzione, come quelli della serie 9000 con funzionalità touchscreen, risoluzione Full HD1080p a 240 Hz e diagonale fino a 55 pollici, non ha mancato di associare al loro acquisto la possibilità di ricevere una copia gratuita, ovviamente in 3D, del film di animazione di Dreamworks, Mostri contro Alieni.

Sempre da Samsung non mancheranno poi le proposte di modelli con tecnologia Internet @ TV, modelli con porta Ethernet in grado ci essere collegati alla Rete per accedere direttamente allo streaming online di film e altri contenuti da siti come Blockbuster.

Punterà sempre al 3D anche Panasonic, anche se l’approccio sarà differente rispetto alla rivale coreana. Per Panasonic il 3D è anche e soprattutto plasma, con la presentazione della serie V, con tecnologia HD 3D in grado di consentire la visione Full HD 1080p ad ogni occhio, modelli disponibili in tagli fino a 65 pollici.

A conferma di come tutti i costruttori operino sinergie per investire nella produzione di materiale in tre dimensioni, Panasonic ha affermato di collaborare attivamente con Direct TV, uno dei principali provider satellitari di TV a pagamento negli USA, per la creazione di programmi in 3D che andranno ad arricchire il palinsesto di tre nuovi canali espressamente dedicati alla nuova tecnologia che saranno attivati in un prossimo futuro.

L’iniziativa segue così l’annuncio di altri progetti analoghi, come quello di ESPN, il canale sportivo internazionale americano, che ha comunicato di voler realizzare prossimamente un proprio canale in tre dimensioni.

Come dicevamo in apertura, il futuro dell’intrattenimento non sarà “piatto”, anche se un freno ad una diffusione immediata di questa tecnologia pare essere dato dai costi per i nuovi modelli (comunque destinati a scendere nei prossimi mesi) e dalla ancora scarsa quantità di materiale disponibile nativamente in questo formato.

Notizie su: