QR code per la pagina originale

Anche Plextor entra nel mercato dei drive a stato solido

,

Plextor, azienda nota soprattutto per le sue unità ottiche (lettori e masterizzatori) ha deciso di entrare nel mercato delle unità a stato solido a partire dal prossimo mese di febbraio.

La prima generazione di SSD avrà capacità di 64 GB e 128 GB, con fattore di forma di 2,5 pollici e interfaccia di collegamento SATA II.

Realizzati con memorie NAND flash di Samsung e controller Marvell, per le due unità di tipo MLC Plextor dichiara velocità di 110 MB/s in lettura sequenziale, 65 MB/s in scrittura sequenziale, 42000 IOPS in lettura e 12000 IOPS in scrittura, con consumi inferiori a 0,25 W. Presente anche una cache on board di 64 MB.

La presenza di un algoritmo di wear leveling unico consente di prevenire la degradazione delle prestazioni del drive e prolungare la vita del prodotto. Anche se non specificato, gli SSD dovrebbero supportare il comando TRIM implementato in Windows 7.

Tra il secondo e terzo trimestre dell’anno, potrebbe essere lanciata la seconda generazione di SSD realizzati con memorie NAND Toshiba, controller Marvell e probabilmente interfaccia SATA 6 Gbps.

Notizie su: