QR code per la pagina originale

AMD presenta la Radeon HD 5670

,

AMD procede speditamente verso il completamento della famiglia delle schede video Radeon HD 5000, GPU realizzate a 40 nanometri e compatibili con le librerie DirectX 11.

La Radeon HD 5670, presentata oggi, rappresenta la soluzione per la fascia medio-bassa del mercato, quella in cui AMD si aspetta elevati volumi di vendita, grazie al prezzo inferiore ai 100 dollari.

Con questa scheda video, AMD intende sostituire la “vecchia” Radeon HD 4670, ma in termini di prestazioni non può competere con la Radeon HD 4770, prima GPU a 40 nanometri a 100 euro.

Dal punto di vista architetturale, il core Redwood può essere ottenuto dividendo a metà il core Juniper (Radeon HD 5770); infatti integra 400 stream processor, 20 unità texture e 8 ROPs, per un totale di 627 milioni di transistor. La frequenza del core è pari a 775 MHz, mentre la memoria GDDR5 funziona a 4000 MHz effettivi con un bus ampio 128 bit.

Come era nelle previsioni, molto bassi sono i consumi: 61 W a pieno carico e 14 W in idle. Ciò è confermato dall’assenza del connettore ausiliario di alimentazione, essendo sufficiente la tensione fornita dallo slot PCI Express 2.0 x16. La reference board di AMD è lunga circa 17 cm e occupa un singolo slot.

Nonostante sia una GPU di fascia medio-bassa, non mancano le tecnologie presenti nelle sorelle maggiori, ovvero Eyefinity per collegare tre display alle porte DisplayPort, DVI e HDMI, supporto Dolby TrueHD e DTS-HD Master Audio, ATI Stream e DirectCompute per accelerare i video in formato Flash 10.1.

Ai singoli produttori è lasciata la facoltà di modificare il PCB e commercializzare modelli con 512 MB o 1 GB di memoria, uscita VGA al posto della DisplayPort, sistemi di raffreddamento a doppio slot, frequenze di clock maggiori ed eventuale connettore di alimentazione ausiliario a 6 pin.

I prezzi delle due versioni con 512 MB e 1 GB di memoria dovrebbero essere, rispettivamente, 80 euro e 100 euro IVA inclusa.

Notizie su: