QR code per la pagina originale

Google risponde alla censura cinese: cosa faranno Microsoft e Yahoo?

,

Google ha recentemente deciso di cambiare il suo approccio con la censura sul territorio cinese. Come potete leggere nell’articolo pubblicato su oneWeb20, il motore di ricerca ha deciso di eliminare ogni forma di filtro, in aperta contestazione con il governo cinese, dopo gli attacchi informatici dietro i quali ci sarebbe la stessa Cina.

A questo punto in molti si stanno chiedendo cosa faranno i rivali Microsoft e Yahoo, se ne seguiranno l’esempio, oppure no. Dan Olds, su Computerworld, si chiede cosa farebbero Microsoft e Yahoo se Google dovesse uscire dal territorio Cinese.

Secondo una indiscrezione, Microsoft avrebbe dichiarato di non avere prove su possibili violazioni da parte di hacker in Cina. Yahoo, invece, non ha commentato la notizia. In ogni caso, tutte le attenzioni degli osservatori, ora, sono sui due motori di ricerca, che potrebbero approfittare dei problemi di Google in Cina, pagando però un prezzo elevato: attenersi ai filtri del governo sui contenuti politici.

Eppure la mossa di Google potrebbe essere il punto di partenza per una pressione crescente nei confronti del governo cinese e cercare di affrontare le annose questioni sulla privacy e la censura online.

Notizie su: