QR code per la pagina originale

Apple in trattative con HarperCollins per gli e-book del tablet

,

Il Wall Street Journal riporta che HarperCollins, una grossa casa editrice inglese, sarebbe in trattative con Apple per portare i propri contenuti sull’imminente tablet, o iSlate che dir si voglia. E si parla di libri, riviste e contenuti speciali, con un modello di business molto simile a quello già visto su App Store.

Mediamente, un best-seller su Amazon costa 9,99$, ma il Kindle non visualizza colori né filmati. I libri arricchiti con gli extra multimediali a cui Apple sta lavorando portano invece interviste agli autori, applicazioni, giochi e molto altro. Ciò pare implicare, tuttavia, anche costi per singolo titolo che potrebbero superare anche di parecchio i 9,99$ cui eravamo abituati.

Al momento, non è ancora chiaro se Apple intenda attuare la distribuzione attraverso iTunes oppure voglia aprire un nuovo store dedicato, ma è chiaro che il tablet comincia a guadagnare una valenza strategica davvero importante.

Nelle recenti indagini messe a punto da Gartner, risulta infatti che al momento Cupertino smuova il 99,4% dell’intero mercato delle applicazioni mobili e si stima che, per il 2010, le quote detenute dalla mela saranno per lo meno pari ai due terzi dell’intero settore. Un inedito dispositivo come iSlate, quindi, spalancherebbe le porte ad un nuovo tipo di utenza e aiuterebbe Apple a mantenere le redini di un business già saldamente nelle sue mani.

Notizie su: