QR code per la pagina originale

Microsoft scopre una falla di Windows vecchia di 17 anni

,

Non bastassero i problemi relativi ad Internet Explorer, segnalato da diversi governi come la causa di numerosi problemi di sicurezza per gli utenti che navigano nella rete. In questi giorni Microsoft sta indagando su una falla di sicurezza che riguarda tutti i sistemi Windows rilasciati successivamente a Windows NT 3.1 del 27 luglio 1993.

Dunque una falla vecchia di 17 anni e che riguarderebbe tutti i Windows a 32 bit fino al recente (udite udite) Windows 7.

Fortunatamente, come pubblicato da Arstechnica, la falla non è di grave entità, perché riguarda le Virtual DOS Machine (VDM) utilizzate per supportare vecchie applicazioni a 16 bit. Eppure, secondo un membro del team di sicurezza di Google, Tavis Ormandy, ci sono diverse vulnerabilità in questa funzione.

Tutto molto strano, perché Ormandy dichiara di aver informato Microsoft il 12 giugno 2009, mentre l’azienda di Redmond non è riuscita a risolvere il problema. Dato che non esistono delle patch rilasciate da Microsoft, la soluzione di Ormandy è quella di disattivare il sottosistema MS-DOS e WOWEXEC.

Notizie su: