QR code per la pagina originale

Opera investe nell’advertising mobile

Opera Software ha comunicato di aver chiuso l'acquisizione della californiana AdMarvel, gruppo impegnato nella gestione dell'advertising mobile. L'operazione è valutata 8 milioni più ulteriori 15 legati ai risultati conseguiti nei prossimi mesi

,

La norvegese Opera Software ha comunicato l’acquisizione della californiana AdMarvel, piccolo gruppo impegnato nell’advertising in mobilità e fondato nel 2006. L’operazione segue precedenti omologhe iniziative intraprese da Google (con AdMob) ed Apple (con la Quattro Wireless) con cui i maggiori gruppi del mondo mobile stanno tentando di investire per occupare un mercato di alto valore potenziale.

AdMarvel ha già collaborato nel recente passato con Opera Software offrendo i propri servizi in relazione alla navigazione con Opera Mini. Affascinata dai risultati ottenuti, Opera ha deciso di approfondire il legame fino a giungere ad una acquisizione valutata 23 milioni di dollari (8 milioni cash più ulteriori 15 milioni dipendenti dal raggiungimento di particolari risultati operativi nei prossimi 24 mesi). La AdMarvel continuerà temporaneamente ad operare in modo distaccato rispetto alla casa madre, ma nel frattempo nei laboratori Opera si lavorerà per integrare le due offerte in un servizio univoco in grado di fecondare l’alta penetrazione di Opera Mini sul mercato.

A commentare la notizia è il nuovo CEO Lars Boilesen, recentemente promosso dopo anni di presenza continuativa dell’ex Jon von Tetzchner: «Nel nostro comparto a rapido sviluppo, l’advertising mobile rappresenta una interessante opportunità di investimento di lungo periodo. Ogni mese circa 50 milioni di persone hanno accesso al Web utilizzando Opera sui propri terminali mobile e, assieme a AdMarvel, pensiamo di poter giocare un ruolo importante nell’evoluzione del settore».

Servizi AdMarvel per ladvertising mobile

Servizi AdMarvel per ladvertising mobile

Il compito di AdMarvel sarà quello di veicolare con la massima efficienza le pubblicità sui terminali occupati dal browser Opera. Il gruppo acquisito dovrà pertanto gestire non soltanto l’assistenza del cliente, ma anche i rapporti con i carrier, l’analisi dei risultati, la collaborazione con le agenzie ed il massimo supporto per lo sviluppo dei prodotti Opera. Mahi de Silva, CEO AdMarvel, ritiene possibile la creazione di una nuova «piattaforma intelligente» che sappia unire le qualità di entrambi i gruppi per partorire nuove opportunità monetizzabili.

Notizie su: