QR code per la pagina originale

Data.gov.uk, trasparenza UK firmata Berners-Lee

Data.gov.uk è il sito che, commissionato da Gordon Brown a Tim Berners-Lee, porterà ai cittadini ed alle aziende del Regno Unito tutta una serie di informazioni prodotte o archiviate dallo stato. Tali informazioni diventeranno quindi patrimonio collettivo

,

Il sito Data.gov.uk ha visto la luce. Da poche ore è disponibile in rete il riferimento presso il quale l’utenza del Regno Unito potrà vedere tutte quelle informazioni che, prodotte o collezionate dalle istituzioni del paese, sono pubblicabili sotto richiesta FOI (Freedom of Information). Se un documento è pubblicabile, perchè non pubblicarlo? L’idea ha preso il via nel 2009 e Gordon Brown scelse una firma d’eccellenza per portare al meglio online il servizio: Tim Berners-Lee.

Il primo problema del sito è stato nell’immediato e forte successo. Fin dalle prime ore le pagine sono state prese d’assalto da giornalisti, blogger, cittadini e curiosi che nell’archivio sono andati a cercare nuovo materiale informativo di cui nutrirsi, fino addirittura a rallentare i server ed a rendere praticamente irraggiungibile il dominio per alcune ore. Il sito è in fase di test ormai da Settembre grazie all’opera di 2400 sviluppatori che hanno provato l’accesso al database fornendo feedback per i problemi incontrati. Una serie di applicazioni ha già visto la luce e l’archivio, oggi fermo a circa 2500 set di informazioni, è destinato a crescere nel tempo sulla base delle disponibilità, della domanda e delle opportunità che si sapranno creare grazie all’iniziativa governativa.

Prima del Regno Unito si era già mosso nella medesima direzione anche Barack Obama promuovendo, tramite Data.gov, una maggior trasparenza per le istituzioni federali. A distanza di pochi mesi il Regno Unito ha però saputo immediatamente rilanciare la sfida pubblicando non soltanto un maggior numero di dati, ma fornendo anche informazioni militari (sicuramente curiose, ma ovviamente non tali da ostacolare la bontà delle operazioni e delle strutture dell’esercito) e ricevendo anche un numero di visite immediatamente maggiore.

Data.gov.uk

Data.gov.uk

Immediatamente ricca anche la lista delle App disponibili. Tra queste è possibile annoverare ad esempio una mappa delle energie rinnovabili, un tool per trovare la farmacia più vicina, un elenco dei dentisti, una valutazione dell’andamento dei prezzi delle abitazioni e molto altro ancora.

Da notare, fin dalla homepage, un box che Tim Berners-Lee sembra aver dedicato alla propria visione del futuro: «Cos’è il Web semantico?» spiega le differenze tra la realtà odierna ed il Web che verrà, candidando proprio un sito come Data.gov.uk ad avere un ruolo di primo piano nel traghettare le informazioni dai database agli utenti, rendendo tali informazioni “vive”, accessibili, aperte e fruibili.

Notizie su: