QR code per la pagina originale

Microsoft pubblica i requisiti di sistema per Office 2010

,

Microsoft ha fornito, tramite un post sul blog ufficiale, maggiori dettagli sui requisiti di sistema della prossima suite Office 2010, il cui rilascio definitivo è previsto per giugno 2010.

Come è possibile leggere su Zdnet, la linea di fondo è che se il PC esegue già Office 2007, sarà in grado di eseguire pure Office 2010. Il che significa anche che un PC acquistato da poco sarà in grado di far girare la prossima suite Microsoft. Diversamente se avete ancora Office 2003 potreste non avere le stesse garanzie di successo.

Office 2010 a 32 bit sarà inoltre disponibile per tutte le seguenti versioni a 32 bit dei sistemi operativi: Windows XP SP3, Vista SP1, Windows 7, Windows Server 2008 e Windows Server 2003 R2. Ugualmente la versione a 64 bit sarà disponibile per i sistemi a 64 bit con l’eccezione di Windows Server 2003 R2 e Windows XP 64 bit.

Dato che, dal tempo di Office 2003 la potenza dei computer è più che raddoppiata, le raccomandazioni per Office 2010 sono un processore a 500MHz e 256 MB di RAM. Circa il doppio di quanto richiesto da Office 2003 (processore da 233 MHz e 128 MB di RAM).

Ciò che cambia sensibilmente è la quantità di spazio richiesto da Office 2010, che arriverà ad occupare fino a 1.5 GB. L’introduzione dei 64 bit significa anche una quantità di codice maggiore, senza contare le nuove applicazioni inserite nella suite, come OneNote e alcune opzioni di prova.

Infine Office 2010 richiederà un impegno maggiore della GPU, al fine di accelerare il rendering grafico dei grafici in Excel o le transizioni in PowerPoint.

Microsoft ha dichiarato di essersi impegnata a garantire che la nuova suite non influenzasse i consumatori costringendoli ad acquistare nuovo hardware. Per questo i requisiti, nella maggior parte dei casi, sono pressoché identici a quelli di Office 2007.

Commenta e partecipa alle discussioni