QR code per la pagina originale

Migliaia di amici su Facebook? Impossibile, al massimo 150

,

Sarà capitato più di una volta a molti di sentir vantare un proprio amico o una propria amica di avere, tra i propri contatti su Facebook, diverse centinaia di amici con cui interagire quotidianamente sul celebre social network.

Un’affermazione che da ora in poi tutti saremo autorizzati quantomeno a contestare sulla base di quanto spiegato dall’antropologo dell’Università di Oxford Robin Dunbar, il quale ha assicurato, dopo un’approfondita ricerca, che è assolutamente impossibile riuscire a gestire più di 150 amicizie su network sociali come Facebook e simili.

Il motivo alla base di quello che pare a tutti gli effetti un limite fisiologico sta nella struttura della corteccia cerebrale che impedirebbe all’uomo di relazionarsi approfonditamente con più di 150 persone in maniera assidua e continua, finendo così per far coltivare alcune amicizie a discapito di altre, che diversamente sarebbero trascurate a causa dell’incapacità umana di stare dietro a tutte.

Pertanto, anche chi vanta tra i contatti migliaia di amici alla fine mantiene rapporti virtuali quotidiani o comunque frequenti solamente con poco più di un centinaio di essi, relegando il resto a qualche raro scambio di battute o poco più.

Una piccola nota curiosa che riguarda le conclusioni di Dunbar è che lo stesso antropologo arrivò alla stessa conclusione qualche anno fa, cioè quando, osservando le capacità di interazione di un gruppo di ragazzi nella vita reale, arrivò alla stessa conclusione che vede in 150 amici il limite massimo alla socialità umana.

Il tutto testimonia come vi sia una corrispondenza diretta e molto stretta tra le amicizie virtuali e quelli reali, al punto da dimostrare come per il cervello il contesto e le modalità in cui le interazioni avvengono sia irrilevante, una posizione che sembra scardinare le convinzioni di chi, invece, definisce non reali e fittizie le interazioni virtuali che consentono di instaurare relazioni con gli altri in maniera indiretta e tramite il filtro di un computer.

Notizie su: