QR code per la pagina originale

iPad userà le microSIM 3FF

,

Alla fine, l’iPad è arrivato e, tutto sommato, non ci sono state grandi sorprese rispetto a quelli che erano stati gli ultimi rumor. Eppure, ancora una volta, Apple ha posto il suo marchio sul prodotto: come quando decise (anche se poi si è ricreduta) che gli MMS non avevano senso sull’iPhone, come quando ha introdotto la MiniDisplayPort, in controtendenza rispetto a tutti i produttori, questa volta, con il suo tablet, ha deciso di puntare su microSIM.

Quando Steve, durante il Keynote ha dichiarato che l’iPad utilizza le microSIM, probabilmente a qualcuno è sfuggito che si riferisse, in realtà, ad un nuovo formato delle Subscriber Identity Module (approvato da ETSI – L’Istituto Europeo per gli Standards delle Telecomunicazioni), più piccola, di oltre la metà rispetto a quelle che tutti noi usiamo oggi (misura 12 x 15 millimetri, appena più del chip di memoriama) e conosciuta anche come microSIM 3FF.

3FF è la sigla che indica il form factor di terza generazione (molti ricorderanno che le prima SIM card avevano le dimensioni di una carta di credito, mentre la seconda generazione è quella che tutti usiamo oggigiorno) e l’introduzione di questo standard risale al 2003; il formato venne pensato per tutti quei piccoli dispositivi che necessitavano esclusivamente di una connessione dati con l’intento perciò di fornire lo strumento adatto a chi volesse dotare di connettività dispositivi quali fotocamere, orologi e, in genere, dispositivi di piccole dimensioni con l’intento di mettere a disposizione sufficiente spazio per le applicazioni degli operatori e migliorare il controllo e la sicurezza.

iPad non ha certo le dimensioni di un orologio, ma sicuramente gli ingegneri Apple devono aver pensato che fosse importante recuperare circa un centimetro di spazio per ottimizzare al meglio l’architettura del Tablet.. ma quanti degli operatori telefonici che intendono proporre iPad sono pronti a questa tecnologia?

In America sicuramente (visti gli accordi stipulati con Cupertino) AT&T può già fornire questo tipo di SIM, mentre TMobile e Lok8u sono in procinto di lanciarle sul mercato… gli altri hanno 90 giorni per organizzarsi (è questo infatti il tempo previsto per la disponibilità degli iPad con supporto 3G).

Notizie su: