QR code per la pagina originale

L’applicazione iMussolini tolta dall’App Store

,

Aveva scatenato un vespaio di polemiche, nei giorni scorsi, la comparsa sull’App Store dell’applicazione iMussolini. Una volta scaricato, il software per iPhone e iPod touch offriva la possibilità di ascoltare i discorsi del Duce, vedere i filmati dei suoi interventi pubblici e leggerne gli scritti.

Questo ha portato il suo autore, Luigi Marino, ad essere accusato di apologia del fascismo, grave reato punito dalla legge italiana.

Nelle ore scorse il programmatore ha deciso di rimuovere l’applicazione dallo store, in seguito alla richiesta giuntagli dall’Istituto Luce, che detiene i diritti per lo sfruttamento e la diffusione del materiale incriminato.

In particolare, l’Istituto Luce ha accusato Marino di aver copiato e distribuito attraverso iMussolini i video contenuti in un DVD protetto da diritto d’autore. Quest’ultimo si difende dichiarando che tutti i contributi sono stati recuperati attraverso YouTube. Ancora più grave, sempre stando a quanto esposto dalla SpA, sarebbe il fatto che i filmati sono stati tagliati ed elaborati in modo tale da spingere alcuni a muovere l’accusa di apologia.

Per questi due motivi l’Istituto Luce si è visto costretto ad intimare la rimozione del software dall’App Store, minacciando in alternativa pesanti conseguenze penali anche nei confronti della stessa Apple.

Dal canto suo, Marino ha già lasciato intendere l’intenzione di non mollare la presa e, nel caso in cui gli venisse riconosciuta l’impossibilità di rimettere a disposizione iMussolini nella sua forma originale, si è dichiarato disposto a togliere il materiale audio e video, lasciando solamente fotografie e scritti.

Evitando di dar vita a sterili polemiche di natura politica e tenendo contro delle dovute tutele nell’ambito della tutela del diritto d’autore, trovate giusto impedire la pubblicazione di contenuti relativi all’epoca fascista o ne siete favorevoli?

Notizie su: