QR code per la pagina originale

Google, accordo con la NSA per la sicurezza

Google e la NSA sarebbero a un passo dal raggiungimento di un accordo teso a migliorare la sicurezza dei sistemi online. Il patto dovrebbe consentire a Mountain View di approfondire natura e dinamiche degli attacchi subiti nel corso del 2009

,

Google e la statunitense NSA (National Security Agency) potrebbero presto collaborare per contrastare gli attacchi informatici realizzati attraverso la Rete. Stando alle prime indiscrezioni fornite dal Washington Post, i due soggetti sarebbero al lavoro per perfezionare un accordo di massima che potrebbe mutare sensibilmente gli attuali equilibri nei sistemi di contrasto dei crimini online. La decisione di Google di collaborare a stretto contatto con il celebre organismo governativo per la sicurezza degli Stati Uniti giunge ad alcune settimane di distanza dal caso degli attacchi informatici provenienti dalla Cina.

L’accordo con la NSA dovrebbe consentire a Mountain View di approfondire la natura dell’attacco subito e le dinamiche che hanno permesso l’intrusione nei propri sistemi. I due soggetti potranno dunque condividere un’ampia mole di dati con l’impegno di non violare le leggi sulla privacy degli Stati Uniti e, di conseguenza, le politiche adottate da Google per preservare la riservatezza dei propri utenti. Secondo il quotidiano statunitense, la NSA non avrà la possibilità di accedere ad alcuni dati sensibili come la cronologia delle ricerche o gli account email forniti da Mountain View, mentre la società del motore di ricerca si asterrà dal condividere con l’istituzione i propri dati proprietari.

Bilanciare il doveroso rispetto della privacy dei cittadini con la necessità di ottenere dati e informazioni per smascherare gli attacchi non sarà semplice. La ventilata partnership tra Google e l’onnipresente NSA fa storcere il naso alle associazioni attive per la tutela della privacy, che temono la possibilità che alcuni dati personali possano finire sotto sguardi indiscreti. Tuttavia, l’opera di controllo congiunta potrebbe portare a importanti risultati grazie alla grande mole di dati aggregati raccolta giornalmente dalla società di Mountain View.

Grazie al nuovo accordo, in attesa di essere ufficializzato, Google dovrebbe essere in grado di ottenere maggiori informazioni sull’attacco informatico avvenuto nella seconda metà del 2009 e da poco reso pubblico dalla società. Identificare i responsabili dell’operazione sarà probabilmente impossibile, ma un lavoro di concerto con la NSA potrà consentire ai responsabili della sicurezza di Mountain View di comprendere meglio la dinamica dell’attacco e le falle nei sistemi che lo hanno reso possibile.

Nel corso degli ultimi anni, numerose società statunitensi attive sul Web hanno fatto ricorso alla NSA per ottenere statistiche e consulenze per migliorare la loro sicurezza. L’accordo con Google potrebbe, però, essere unico nel suo genere per la quantità e la natura dei dati in gioco e per le dimensioni stesse della società su scala globale. Valutati gli esiti della collaborazione per analizzare a fondo i recenti attacchi informatici subiti, i due soggetti potrebbero optare per un accordo duraturo nel tempo teso ad arginare le violazioni dei sistemi tramite la Rete.

Notizie su: