QR code per la pagina originale

Nuovo accordo in Cina per Google e Disney

Un consorzio di società guidato da Disney starebbe per conquistare una quota della cinese Bus Online per la trasmissione di contenuti e advertising sugli autobus della Cina. Al progetto dovrebbe partecipare anche Google con una propria quota

,

Walt Disney Company e Google potrebbero presto salire a bordo degli autobus cinesi. Un consorzio guidato dalla celebre major dell’intrattenimento sarebbe ormai a un passo dall’acquisizione di una quota consistente di Bus Online, la società leader della Cina nella gestione e distribuzione di contenuti multimediali e advertising sugli autobus. L’operazione potrebbe consentire ad alcune società statunitensi di far conoscere i propri prodotti e servizi nel paese asiatico, aumentando considerevolmente il loro bacino di potenziali clienti.

L’indiscrezione sull’iniziativa è stata diffusa dall’agenzia di stampa Reuters, che nel corso delle ultime ore avrebbe ricevuto tre conferme da altrettanti fonti separate. Salvo cambiamenti di programma, il consorzio dovrebbe acquistare una quota di pacchetti azionari di Bus Online compresa tra i 30 e i 40 punti percentuali, divenendo così uno dei principali azionisti. La società maggiormente interessata all’accordo sembra essere al momento Disney: una valida piattaforma per l’advertising potrebbe consentire al colosso dell’intrattenimento di far conoscere il proprio parco a tema di Shanghai di prossima apertura.

Sempre secondo Reuters, all’operazione dovrebbe anche partecipare Google. L’impegno di Mountain View dovrebbe essere di minore entità rispetto alle risorse messe in campo da Dinsey, ma dovrebbe consentire alla società del motore di ricerca di pianificare nuove strategie di advertising in Cina. I recenti attriti tra Google e le autorità cinesi non avrebbero modificato le carte in tavola per l’ingresso in Bus Online, ma i responsabili della società statunitense hanno preferito non fornire alcun dettaglio o commento sull’indiscrezione circolata nel corso delle ultime ore. L’effettiva partecipazione di Google nel progetto potrebbe indicare il particolare interesse per il mercato cinese del motore di ricerca nonostante le recenti minacce di chiudere i propri uffici in Cina per i problemi legati alla sicurezza dei propri sistemi.

Nel corso degli ultimi cinque anni, Bus Online ha raccolto circa 80 milioni di dollari da alcuni fondi di investimento e istituti bancari tra i quali spiccano IDG, CCB International e China Renaissance Investment. Grazie a una serie di esclusive stipulate con la televisione nazionale cinese CCTV e con Xinhua, la principale agenzia di stampa della Cina, Bus Online ha fatto registrare nel corso dell’ultimo anno una notevole crescita. I ricavi della società nel 2009 si sono attestati intorno ai 46 milioni di dollari e il nuovo interesse da parte del consorzio guidato da Disney potrebbe portare nuova linfa per espandere le opportunità di business.

Notizie su: