QR code per la pagina originale

Il rilancio di Yahoo Mail nel giorno di Google Buzz

Un sito di gestione del "buzz"? Già fatto. Casella di posta con applicazioni? Già fatto. Aggiornamenti di status dalla webmail? Già fatto. Yahoo rivendica la propria innovazione e rilancia in grande stile Yahoo Mail proprio nel giorno di Google Buzz

,

Poche ore dopo il lancio di Google Buzz, Yahoo era già in prima linea a rivendicare le qualità della propria innovazione e ricordando come un servizio similare fosse già stato lanciato nel 2008. Poche ore più tardi, inoltre, Yahoo rilancia ulteriormente la sfida puntando il dito contro Gmail e scagliandovi contro tutte le novità che la casella di posta Yahoo Mail sta per offrire ai propri utenti. Funzioni quali:

  • «vedere le e-mail dei contatti più rilevanti prima di tutto il resto direttamente nella pagina di benvenuto»
  • «visualizzare aggiornamenti sulle attività online di amici e familiari»
  • «condividere molto di più con i contatti più importanti»

La battaglia delle webmail sembra accendersi pertanto sul piano del social, punto sempre più caldo della vita online degli utenti e pertanto possibile fondamentale leva decisionale nella scelta del servizio per la gestione della propria posta elettronica. Yahoo ha a disposizione una delle caselle di posta più note e popolate al mondo, ed è sulla base dei successi del passato che intende coltivare le prospettive future: «Oltre ad essere sempre più veloce e ad offrire spazio illimitato, la nuova Yahoo Mail aiuta gli utenti a risparmiare tempo e a mettere in ordine la propria corrispondenza secondo la rilevanza dei mittenti. Ora, infatti, subito dopo il log in, la pagina di benvenuto accoglie l’utente presentando due nuove sezioni. La prima mostra le e-mail provenienti dalle persone che ti stanno più a cuore (i contatti presenti nella tua rubrica o le “connessioni” del tuo profilo Yahoo), la seconda, invece, è continuamente aggiornata con le attività online (gli “update”) degli stessi».

Punto primo, “Le e-mail più importanti in primo piano“: «Nella pagina di benvenuto, in basso a destra, un box chiamato “Ricevi aggiornamenti da…” suggerisce volta per volta i contatti della rubrica con i quali gli utenti interagiscono più frequentemente. Questi contatti possono essere selezionati ed essere “promossi” a “connessioni”. È possibile personalizzare le proprie connessioni scegliendo anche tra gli indirizzi della rubrica, o aggiungendone di nuovi. Gli indirizzi selezionati riceveranno una notifica di connessione. Se accettata, nella pagina di benvenuto sarà possibile visualizzare le mail provenienti dalle proprie connessioni. […] In questo modo sarà facile risparmiare tempo e non perdere di vista le e-mail più importanti, perché separate tra le centinaia di newsletter o di notifiche».

Punto secondo, “Sempre aggiornati sulle attività in Rete dei propri amici“: «Yahoo Mail, grazie ai molteplici servizi e alle innovative feature, si pone come il centro della vita online delle persone, e consente agli utenti di seguire tutte le attività in Rete delle proprie connessioni. Per esempio è possibile visualizzare un’anteprima delle foto che i vostri amici hanno caricato su Flickr, o i video caricati su YouTube, le canzoni ascoltate su LastFm, gli update di Twitter, i post scritti su Blogger e le presentazioni condivise in SlideShare, o le Applicazioni recentemente usate o installate all’interno della propria Yahoo Mail. In ogni momento sarà possibile personalizzare e decidere quali aggiornamenti condividere e con chi».

Installazione di applicazioni su Yahoo Mail

Installazione di applicazioni su Yahoo Mail

Ogni ulteriore novità è descritta nei dettagli forniti dall’apposita pagina esplicativa messa a punto da Yahoo anche in lingua italiana. Applicazioni, aggiornamenti di stato e quant’altro sono qualcosa su cui Yahoo intende far leva per dimostrare come la propria scommessa “open” sia più matura rispetto alla concorrenza, più avanzata e più ricca. La ricerca è stata abbandonata con il patto con Bing, ma i servizi sono invece il piatto pregiato che il gruppo intende ancora orgogliosamente mettere in tavola.

Notizie su: