QR code per la pagina originale

Rilasciati vari dettagli su FIFA World Cup 2010: lotta ai quitter

E FIFA 11 penalizzerà chi abbandona le partite in multiplayer

,

Da una prova effettuata da Incgamers emergono informazioni piuttosto interessanti circa FIFA 2010 World Cup, unico titolo a vantare la licenza ufficiale del prossimo Campionato del Mondo di calcio che avrà luogo in Sud Africa.

Dal rilascio nei negozi previsto il 30 aprile su Xbox 360, PlayStation 3, Wii e PSP, in FIFA World Cup 2010 saranno presenti ben 199 nazionali e tutti e 10 gli stadi che ospiteranno le qualificazioni.

Simon Humber, produttore della divisione canadese di Electronic Arts, ha spiegato che l‘autenticità è uno degli obiettivi primari in questo videogioco e di conseguenza il team sta lavorando sodo non solo sul gameplay ma anche sugli elementi di contorno: ogni squadra inclusa nel gioco avrà le proprie “scenette” particolari realizzate in 3D, e la folla sembrerà più realistica che mai.

L’accento posto sull’autenticità si estende al gameplay. In World Cup 2010 è stata introdotta una componente piuttosto particolare, ovvero l’altitudine: in base a questa verrà influenzata la fatica dei giocatori e l’effetto che avrà il pallone. I giocatori si vedranno anche diminuito il livello di ossigeno in base alla quota e ciò significa che sarà necessario prestare più attenzione all’allenamento della propria squadra.

Sarebbero oltre 100 i miglioramenti apportati al gameplay; i più corposi sono stati fatti tenendo conto del feedback proveniente dalle community di videogiocatori che in passato si erano lamentati dell’eccessiva facilità con la quale si faceva goal ai portieri ed, inoltre, del controllo impreciso della palla dopo lo stop col petto dei calciatori.

In FIFA World Cup 2010 ci sarà anche una maggiore fluidità nel gioco e il team ha lavorato anche sul miglioramento dell’intelligenza artificiale dei giocatori.

Nel frattempo EA sta già lavorando su FIFA 11, nuova iterazione della famosa simulazione calcistica che arriverà, come di consueto, alla fine dell’anno in corso.

Humbler ha inoltre parlato a Eurogamer dello spinoso problema riscontrato nel comparto multiplayer delle precedenti uscite della serie FIFA, relativo agli utenti scorretti che spesso abbandonano la partita prima della sua fine.

Il problema è complesso perché a volte non è relativo alla correttezza dei giocatori ma è influenzato da vari fattori come la possibile disconnessione da Internet. In FIFA 11 verrà introdotta una sorta di opzione, chiamata “5 minuti“, che permetterà di interrompere il match online nei primi 5 minuti qualora dovessero esserci problemi di connessione. Dopo questo periodo di tempo, verranno date delle penalità a coloro che abbandoneranno la partita prima del tempo.

Purtroppo EA non ce la farà a inserire questo aspetto in FIFA World Cup 2010, dunque per provarlo bisognerà aspettare FIFA 11.

Notizie su: