QR code per la pagina originale

Office 2011 per Mac: nuova interfaccia, WebApp e Co-authoring

,

Ora che Apple non è più presente al Macworld Expo, uno degli eventi più attesi è curiosamente quello relativo alla presentazione di Microsoft Office 2011, il cui rilascio è previsto nel corso dell’anno. La nuova versione apporterà migliore compatibilità tra le piattaforme Mac e Windows, nuovi strumenti di collaborazione e una rinnovata interfaccia grafica più simile alla controparte PC.

Eric Wilfrind, General Manager della Microsoft MacBusinessUnit, ha affermato:

Assieme al vostro team (colleghi, familiari e compagni di classe) siete parte della comunità che aiuta a creare ogni versione di Office per Mac. Ci avete detto che la collaborazione tra le piattaforme è una priorità, ed ecco perché stiamo rendendo Office per Mac 2011 la migliore e più compatibile suite di produttività sul Mac.

Ma al di là dei proclami, vediamo cosa cambia effettivamente per gli utenti. Outlook prende il posto di Entourage (con supporto ai file.PST di archiviazione delle mail e compatibilità con Time Machine), e saranno introdotte le cosiddette Office Web Apps, cioè una versione basata sul Web di Word, Excel e PowerPoint, compatibili anche con la piattaforma Apple, il tutto condito dalla condivisione attraverso SkyDrive e SharePoint.

Inoltre, verrà inaugurata la nuova interfaccia grafica basata sui Ribbon e presenti nella controparte PC già dalla versione 2007. Le novità comunque si sposeranno con il “look’n feel” della mela, e non dovrebbero scalzare troppo il design cui gli utenti erano già abituati: Microsoft afferma che ben l’80% delle funzionalità più usate sono presenti nella visuale di default. Infine, ritorna a gran richiesta il supporto a Visual Basic, che ora è assolutamente equivalente alla versione Windows e garantisce una compatibilità notevolmente migliorata rispetto al passato.

Nessuna notizia per quanto riguarda prezzi e disponibilità, e neppure sull’eventuale possibilità di scaricare una versione in beta. È noto semplicemente che, entro la fine dell’anno, anche gli utenti della mela potranno godere di una suite tra le più complete mai sfornate dalla Microsoft MacBU.

Notizie su: