QR code per la pagina originale

Kindle e Linux nell’accordo tra Microsoft e Amazon

,

Microsoft e Amazon annunciano di aver firmato, nella giornata di ieri, un accordo relativo alla condivisione di alcuni brevetti che, in futuro, consentirà alle due realtà di lavorare sfruttando tecnologie in comune.

Sebbene i termini del patto non siano stati rivelati in dettaglio, alcune delle aree interessate sono quelle riguardanti dispositivi equipaggiati con piattaforme open source e codice proprietario, cioè l’eBook reader Kindle, oltre alla gestione dei server Linux.

Horacio E. Gutiérrez, che ha rappresentato Microsoft nell’accordo, si è dichiarato molto soddisfatto dei nuovi termini di collaborazione, ricordando come questa mossa rientri appieno nella filosofia di rispetto delle proprietà intellettuali che caratterizza l’attività delle due aziende. Amazon, dopo aver messo mano al portafogli per una cifra non meglio precisata, al momento non ha invece ancora rilasciato commenti in merito.

Con tutta probabilità ciò che ha spinto il i vertici di Amazon a pagare quanto richiesto è stato il potersi assicurare, per il futuro, la sicurezza di lavorare e sviluppare ulteriormente la tecnologia relativa ai prodotti Linux senza incappare in grane legali. L’eBook reader, infatti, come già detto sfrutta porzioni di codice open source e altre delle quali Microsoft avrebbe potuto rivendicare la paternità.

Notizie su: