QR code per la pagina originale

AMD Adelaide: piattaforma server a basso consumo

,

Il settore server è sempre alla ricerca di elevate prestazioni, ma i produttori vorrebbero anche ridurre i consumi energetici, in modo da migliorare l’efficienza complessiva e il rapporto performance/watt.

AMD offre già processori Opteron EE (Energy Efficient) con TDP di 60 W e ACP di 40 W. Nel corso dell’anno presenterà un’intera piattaforma, dal nome in codice Adelaide, che ridurrà ulteriormente questi valori.

Si tratterà di una piattaforma per sistemi a due processori, basata sullo stesso core Lisbon e lo stesso socket C32 della piattaforma San Marino, ma per ottenere consumi inferiori, il chipmaker di Sunnyvale dovrà adottare dei compromessi.

Innanzitutto, gli Opteron 4160 EE e 4158 EE avranno frequenze di clock basse, rispettivamente pari a 1,60 GHz e 1,50 GHz, con TDP massimo di 35 W. Le due CPU integreranno 3 MB di cache L2 (512 KB per ogni core), 6 MB di cache L3 e controller di memoria a due canali.

I sei moduli di memoria per socket saranno di tipo DDR3 a 1066 MHz a bassa tensione; quindi, niente memorie ad alta velocità. Inoltre, a differenza della piattaforma San Marino che integrerà link HyperTransport 3.0, Adelaide utilizzerà due link HyperTransport di prima generazione.

Sono supportate ovviamente tutte le tecnologia di risparmio energetico, come Enhanced AMD PowerNow!, C1E, Cool Speed, Precision Thermal Monitor e Remote Power Management Interface.

Notizie su: