QR code per la pagina originale

Nessun problema di privacy con il nuovo sistema di attivazione di Windows 7

,

Microsoft ha rilasciato un aggiornamento riguardante il sistema di attivazione di Windows 7. L’aggiornamento renderà più difficile la vita ai pirati. Ma l’esperto di sicurezza Lauren Weinstein ha chiamato questo sistema “una telefonata a casa” da parte di Microsoft, e la stessa definizione è stata data da Gregg Keizer di Computerworld.

Si può essere più o meno d’accordo con queste opinioni. Il problema della privacy si fa quotidianamente più pressante. Ma probabilmente l’aggiornamento KB971033 WAT non lede la privacy degli utenti come si pensa.

Lo scopo dell’aggiornamento KB971033 è quello di verificare che i file di licenza del sistema non siano stati alterati. Lo fa mettendo a confronti i file con un elenco di exploit già noti, ma non controlla lo stato dell’hardware o altre chiavi del prodotto.

È anche vero che non è obbligatorio installare l’aggiornamento ed è possibile disinstallarlo in un secondo momento. Nessun nome, indirizzo email o altre informazioni viene spedito a Microsoft, così come l’indirizzo IP.

Eventuali informazioni legate al serial number di Windows e del disco rigido, utilizzano un algoritmo per poter viaggiare in maniera criptata.

Insomma, nonostante in passato servizi come Windows Genuine Advantage abbiano prodotto preoccupazioni tra gli esperti e gli utenti, questa volta sembra che non ci sono problemi per il nuovo sistema di attivazione di Windows 7: Microsoft ha svolto un buon lavoro per affrontare le questioni relative alla privacy.

Notizie su: