QR code per la pagina originale

In Bing appariranno anche i risultati delle ricerche già effettuate in passato

,

L’espansione di Bing, il motore di ricerca targato Microsoft, continua inarrestabile nell’ottica di contrastare il rivale Google.

Microsoft ha annunciato, in via ufficiale, che Bing incorporerà le ricerche già effettuate nei suggerimenti del suo motore di ricerca. Dunque, coloro che hanno scelto di abilitare la cronologia in relazione alle ricerche, si ritroveranno ora le parole digitate in passato tra quelle consigliate, in una colorazione viola.

Con questa mossa, Microsoft vuole rendere un servizio più efficiente ai suoi utenti e proporre una soluzione per rendere più rapide le loro ricerche. È piuttosto scontato che coloro che navigano sul Web abbiano i propri argomenti preferiti e che spesso si limitino a cercare informazioni su questi; per tale motivo la funzione di suggerimento può rivelarsi parecchio utile e gradita.

Inoltre, con questo nuovo strumento si potrà riavviare una ricerca effettuata in una sessione precedente, semplicemente digitando un paio di caratteri: appariranno, infatti, gli stessi risultati e si potrà far ripartire la ricerca giusto dove era stata interrotta.

Chiunque sia costretto a condividere il proprio computer con altri utenti o lo utilizzi per lavoro, potrà essere comunque al riparo da occhi indiscreti in quanto è possibile attivare o disattivare la cronologia in ogni momento, semplicemente tramite un click sull’apposita opzione presente nella stessa finestra delle ricerche.

Notizie su: