QR code per la pagina originale

Skype 4.2 Gold: si ricomincia da qui

Dopo la cessione da parte di eBay del 70% della proprietà, il progetto Skype è ripartito con una beta sfociata ora alla release ufficiale 4.2. La versione conferma le novità introdotte dalla beta e corregge tutta una serie di imperfezioni funzionali

,

4.2.0.152 Gold. È questa una sigla importante nella storia di Skype poiché rappresenta la prima release del software dopo che eBay ha ceduto il 70% della proprietà riportando il client nelle mani di Niklas Zennstrom, Janus Friis e tutta una serie di investitori che hanno voluto credere nel rilancio del progetto. Skype riparte da qui: dalla 4.2.0.152 Gold, versione ufficiale che segue di poche settimane il rilascio della relativa beta.

Varie le migliorie apportate al client dopo il rilascio della beta (pdf). Risolti, in particolare, vari problemi a livello di chiamata, chiamata video, indicatore di qualità delle comunicazioni, condivisione dello schermo, accessibilità e gestione dei contatti. Risolti inoltre tutta una serie di piccoli bug relativi a notifiche, gestione dello scorrimento nelle conversazioni, animazioni delle emoticon, invio degli SMS ed altro ancora.

«Chiamare altri utenti Skype è gratis e puoi parlare tutte le volte che vuoi – non solo in occasioni particolari. Chiama per salutare mamma quando sei in viaggio, dai il bacio della buonanotte alla persona che ami con una videochiamata quando è via per lavoro, oppure usalo come meglio credi. E se i tuoi amici non usano Skype potrai chiamarli a tariffe strepitose». Le novità sono invece le medesime già introdotte a livello di beta 4.2.0.141: “Skype Access” (per l’accesso a pagamento a tutta una serie di reti wifi con tariffazione minuto per minuto), “Call Quality Indicator” per la verifica della qualità delle comunicazioni ed il suggerimento di eventuali possibili soluzioni in caso di problemi, trasferimento di chiamata verso fisso o mobile e supporto per Windows 7 e Google Chrome.

Ed è soltanto l’inizio, perché le premesse per il futuro sono chiare: invasione del mobile, nuove funzionalità del client, nuove ambizioni in area business e la trasformazione definitiva di Skype in una sorta di standard per una community sempre più ampia di utenti. Raggiunti questi obiettivi, sarà sempre più vicino anche l’ultimo vero traguardo: la monetizzazione del brand ed il ritorno dagli investimenti infusi nel progetto da parte dei nuovi acquirenti. E come spiegato da “Mr Pin” «posso assicurare che il 2010 sarà un anno particolarmente denso di novità e di nuovi progetti. Le promesse sono per un grande anno!».

Notizie su: