QR code per la pagina originale

Facebook, ricavi oltre il miliardo di dollari nel 2010

Facebook potrebbe concludere il 2010 con un volume di affari intorno al miliardo di dollari. La stima è basata sulle indiscrezioni sull'andamento della società nel corso del 2009 in sensibile crescita grazie alla differenziazione dell'advertising

,

Nel corso del 2009, Facebook avrebbe fatto registrare un volume di affari intorno ai 700 milioni di dollari, mentre nel 2010 i ricavi complessivi per la società potrebbero aggirarsi intorno al miliardo di dollari. Le stime sull’andamento del social network sono state da poco diffuse online dal sito di informazione Inside Facebook, fonte solitamente ben informata, ma non hanno ricevuto conferme dai diretti interessati dello spazio in Rete che vanta più di 400 milioni di iscritti. La società di Facebook, del resto, non è quotata in Borsa ed ha quindi meno obblighi legati alla pubblicazione dei propri conti.

Il celebre social network concluse il 2008 con circa 300 milioni di dollari di ricavi, cifra che sarebbe più che raddoppiata nel corso del 2009 raggiungendo quota 600 – 700 milioni di dollari. Un andamento ritenuto verosimile dagli analisti, anche alla luce dei dati sul 2007 che stimavano un volume di introiti pari a circa 170 milioni di dollari. Mantenendo gli attuali trend, il social network potrebbe dunque raggiungere e superare la soglia del miliardo di ricavi entro la fine dell’anno in corso, facendo registrare ancora una volta una notevole crescita su base annua.

Secondo Inside Facebook, nel 2009 la società avrebbe aumentato sensibilmente i ricavi grazie alla differenziazione della propria offerta per gli annunci pubblicitari. La sola voce Performance Advertising avrebbe portato a un flusso di introiti pari a 350 milioni, mentre il Brand Advertising avrebbe contribuito per 225 milioni di dollari. La vendita di beni virtuali, come doni e gadget da utilizzare all’interno del social network, avrebbe invece fruttato circa 10 milioni di dollari, confermandosi una soluzione dalle buone potenzialità per estendere ulteriormente le possibilità di ricavo per Facebook. Di entità maggiormente contenuta si è invece rivelata l’esperienza legata ai servizi di advertising offerti da Microsoft, area nella quale sarebbero stati generati circa 50 milioni di dollari.

I trend emersi durante lo scorso anno dovrebbero mantenersi anche nel corso del 2010. Il Brand Advertising dovrebbe continuare a crescere, anche grazie all’impegno di Facebook nel segmento, fino a raggiungere i 350 milioni di dollari. I ricavi derivanti dagli accordi con Microsoft potrebbero, invece, subire un arretramento forse compensato dal recente accordo per offrire le ricerche di Bing attraverso il celebre social network. La vendita di beni e servizi virtuali dovrebbe conoscere una notevole crescita, anche grazie alle nuove opportunità offerte ai produttori di soluzioni e applicazioni di terze parti per Facebook. Infine, sul fronte del Performance Advertising, le stime di Inside Facebook disegnano un quadro estremamente positivo con una notevole crescita del segmento su base annua tale da consentire, potenzialmente, un volume di introiti intorno ai 600 milioni di dollari.

Dopo aver faticato alcuni anni per trovare un modello di business redditizio, Facebook sembra essere avviato sulla giusta strada per monetizzare con maggiore efficacia il proprio ampio bacino di utenti. La diversificazione delle fonti di ricavo nel campo dell’advertising inizia a dare i propri frutti e potrebbe consentire alla società del social network di fare affidamento su una base solida per sfruttare nuove funzionalità, sia sul fronte della pubblicità che dei sistemi a pagamento per i beni e i servizi in vendita nel trafficato spazio online.

Notizie su: