QR code per la pagina originale

Installare e configurare uTorrent

,

uTorrent è tra i client peer to peer gratuiti più diffusi, grazie alla compatibilità con lo standard BitTorrent e alla richiesta ridotta di risorse di sistema.

Tra le sue specifiche di maggiore interesse vi sono l’uso efficiente della banda, il supporto del protocollo Teredo, la gestione pianificata dei download, il supporto di feed RSS e l’interfaccia Web per il controllo remoto.

L’installazione avviene velocemente, potendo indicare alcuni parametri di configurazione iniziale relativi all’eccezione al firewall di Windows, se attivato, e alla selezione dei tipi di file compatibili, tra i quali vi sono “torrent“, “URI magnetici” e “btsearch” (file del motore di ricerca BitTorrent).

Al primo avvio, un “Setup automatizzato“, richiamabile anche dal menù “Opzioni“, consente di eseguire un test su efficienza e velocità del collegamento dati in uso, individuando i valori ottimali. Il menù opzioni contiene anche la voce “Impostazioni“, la quale fa accedere al pannello di controllo del programma.

La sezione “Connessione” consente di indicare la porta usata per le connessioni e di configurare un eventuale server proxy. La sezione “Banda” fa indicare i valori massimi delle velocità di upload e download, oltre al numero di connessioni globali, peer e slot di upload. La sezione “Limite di trasferimento” permette di interrompere i torrent se viene superato un valore massimo in GB di upload e download in uno specifico lasso di tempo.

La sezione “Coda” lascia definire il numero massimo di torrent attivi in upload e download, il numero massimo di download attivi e il rapporto tra il traffico in entrata e quello in uscita. Infine, “Cache disco“, contenuta nella sezione “Avanzate“, include un insieme di parametri preimpostati per ottimizzare l’accesso in lettura e scrittura del disco fisso in relazione ai dati maggiormente richiesti.

Notizie su: