QR code per la pagina originale

Le TV 3D pronte al debutto negli Stati Uniti

,

Proprio ieri ha fatto il suo esordio nelle sale cinematografiche di tutta Italia Alice in Wonderland, una delle pellicole più attese della stagione, che nella sua versione 3D è capace di conferire una nuova dimensione alla narrazione, così come fece Avatar al suo debutto nel gennaio scorso.

Forti del successo riscontrato al botteghino da queste produzioni, nel mese di marzo alcune grandi aziende (Samsung su tutte) daranno il via alla commercializzazione delle prime TV 3D, così da portare la nuova tecnologia di intrattenimento anche tra le mura domestiche.

Dopo aver testato l’accoglienza del mercato in territorio coreano, i primi modelli raggiungeranno nelle prossime settimane anche gli Stati Uniti. I prezzi, rispetto a quelli attualmente in commercio, saranno maggiorati del 20% circa. Per un modello da 46 pollici, per esempio, la spesa prevista ammonta a circa 1.900 euro, mentre per un più generoso 55 pollici, l’esborso economico si aggira intorno ai 2.450 euro.

Ma conviene acquistare fin da subito una delle nuove TV 3D, oppure i tempi non sono ancora maturi? Considerando il catalogo di film e programmi televisivi oggi in grado di supportare il nuovo standard, si dovrebbe optare per la seconda ipotesi. Fino alla prossima estate saranno infatti pochi gli home video pronti per le tre dimensioni, così come anche i network non sembrano ancora del tutto in grado di compiere il grande passo.

Si tratta comunque di un’attesa destinata a durare pochi mesi. Nel corso del 2010 il mondo del cinema, le emittenti più importanti e il mercato dei videogiochi abbracceranno in modo sempre più importante la terza dimensione, spingendo così i consumatori a mettere nuovamente mano al portafogli, nonostante le più recenti ricerche abbiano evidenziato come la necessità di indossare occhialini per la fruizione dei contenuti sia visto da molti come un obbligo decisamente poco gradito.

Notizie su: