QR code per la pagina originale

Motherboard AMD 890GX per Asus, Gigabyte e MSI

,

Contemporaneamente al lancio ufficiale del chipset AMD 890GX, nuova soluzione con grafica integrata per CPU socket AM3, sono state annunciate le schede madri compatibili, da Asus, Gigabyte e MSI.

I modelli M4A89GTD Pro/USB3 di Asus, GA-890GPA-UD3H di Gigabyte e 890GXM-G65 di MSI si differenziano in base al form factor e all’integrazione di funzionalità aggiuntive.

La Asus M4A89GTD Pro/USB3 è una scheda madre ATX che utilizza una sezione di alimentazione della CPU a 10 fasi, raffreddata da un dissipatore heatpipe che copre anche il northbridge posizionato vicino al primo slot PCI Express 2.0 x16. Per sfruttare tutte le 16 lineee PCI Express con una sola GPU, Asus fornisce una scheda switch da inserire nello slot blu chiaro, mentre in configurazione CrossFireX, ogni GPU utilizza solo 8 linee elettriche.

Sono presenti sei porte SATA 6 Gbps gestite nativamente dal chipset, mentre le due porte USB 3.0 sul pannello posteriore sono comandate dal chip NEC. A queste si aggiungono altre 12 porte USB 2.0, interfaccia Gigabit Ethernet, Firewire, eSATA, PS/2 per tastiera, uscita audio ottica e uscite video VGA, HDMI e DVI.

La Gigabyte GA-890GPA-UD3H ha un numero maggiore di slot PCI Express rispetto alla Asus, ma nel pannello posteriore è assente la porta eSATA, che è invece disponibile attraverso un connettore interno, in modo analogo alle due porte Firewire. Anche qui troviamo due porte USB 3.0 e sei porte SATA 6 Gbps, uscite VGA, DVI e HDMI. Non manca nemmeno una porta floppy.

La MSI 890GXM-G65, infine, è l’unica ad avere un form factor mATX e quindi una minore possibilità di espansione rispetto alle soluzioni Asus e Gigabyte. Sono presenti due slot PCI Express x16, uno slot PCI Express x1 e uno slot PCI tradizionale, le porte SATA 6 Gbps sono cinque, mentre il pannello posteriore è simile a quello Asus, ad eccezione della porta Firewire.

Tutte le schede madre descritte integrato 128 MB di memoria DDR3 Sideport per la GPU Radeon HD 4290 e supportano i prossimi processori a sei core Phenom II X6.

Notizie su: