QR code per la pagina originale

Come riconoscere se un file è vero, oppure no, su eMule

,

Sono davvero molte le persone che utilizzano eMule, il popolare programma P2P che permette la condivisione e il download di un’enorme quantità di file.

Che si tratti di programmi, musica, video o altro, alcune volte capita purtroppo a tutti di ritrovarsi con dei falsi. Controllare la loro autenticità sin dalle prime fasi è parecchio semplice e prestare un po’ di attenzione a tal proposito potrebbe evitare inutili perdite di tempo e, tra le altre cose, di spazientirsi.

Dopo aver selezionato il file da scaricare (ricordiamo che possono essere scaricati e condivisi solo file senza diritti d’autore o di nostra proprietà), è necessario cliccare su “Trasferimenti” (presente tra le icone visualizzabili in alto) e successivamente aspettare che questo abbia una certa quantità di fonti. A questo punto bisogna cliccare con il tasto destro del mouse sul file stesso e scegliere la voce “Informazioni sul file” e, infine, selezionare la scheda “Nome”: se nella lista sono presenti vari nomi che non hanno nulla a che fare con quello che si sta cercando, probabilmente si tratta di un falso.

Si può inoltre dare un’occhiata ai commenti: sia nella finestra di ricerca che in quella chiamata “Trasferimenti”, a volte i file presentano, sulla loro sinistra, due “i”. Esistono diverse combinazioni di colore e il loro significato è quello presente nell’immagine a sinistra. Dando uno sguardo a questi, è possibile vedere come gli altri utenti hanno giudicato quel file.

Infine, quando si tratta di video e audio, è possibile vedere o ascoltare un’anteprima del file, cliccando con il tasto destro del mouse e scegliendo la voce “Anteprima”, ma purtroppo per usufruire di questa funzione è necessario scaricare una buona parte del file.

Chiaramente non si tratta di metodi infallibili ma nella maggior parte dei casi riescono a dare un’idea di ciò che si sta realmente scaricando.

Notizie su: